Vaccinazioni contro l’H1N1: quali le controindicazioni?

Tra qualche settimana partiranno le vaccinazioni contro la tanto temuta influenza A. La domanda che a questo punto molti cittadini si pongono è: cosa contiene questo vaccino e quali sono le sue controindicazioni?

CONDIVIDI: Condividi su Facebook Condividi su Ok Notizie Condividi su Fai Informazione Condividi su del.icio.us Condividi su Twitter Condividi su Digg Condividi su Technorati Condividi su Google

di Andrea Boretti

influenza a
Tra qualche settimana partiranno le vaccinazioni contro la tanto temuta influenza A
In Italia i casi seri di influenza “suina” sono diventati due!

Fortunatamente, a breve ci sarà l’autorizzazione all'utilizzo del vaccino.

È di pochi giorni fa, infatti, la notizia della firma da parte del viceministro della sanità Ferruccio Fazio dell’ordinanza che porterà alla vaccinazione, contro la pandemica “influenza A”, del 40% della popolazione italiana. Inizialmente - dal primo di ottobre - saranno i medici e le persone che lavorano nei servizi “essenziali” a subire il benefico elisir, poi toccherà alle categorie “a rischio” - malati cronici e bambini con gravi malattie cardio-respiratorie - infine, ai giovani fino a 27 anni, a partire da Gennaio 2010.

Preso atto dei piani del governo - peraltro in linea con quanto succede in altri stati come Francia e Stati Uniti, che hanno già speso più di un miliardo di euro per il vaccino - la domanda che il cittadino comune si pone e che da giorni gira in internet è questa: cosa contiene il vaccino e quali sono le sue controindicazioni?

I componenti classici dei vaccini sono da sempre virus morti o depotenziati, ma anche sostanze chimiche e antibiotici. La domanda vera è, quindi, quali sostanze? Per la prima volta da quando si parla di vaccino per l’H1N1 pare sia possibile sapere qualcosa della sua composizione.

Nell’ordinanza di vaccinazione del viceministro è contenuta un’informazione passata in sordina, ma decisamente importante: il vaccino che verrà somministrato in Italia conterrà l’immuno-coadiuvante MF59 , e non è una buona notizia.

L’MF59, conosciuto anche come squalene, ha lo scopo di aumentare la risposta immunitaria del nostro corpo a seguito della somministrazione del vaccino. In un certo senso si può quindi dire che rende il vaccino più forte, ma questo non è tutto.

vaccino
Cosa contiene questo vaccino e quali sono le sue controindicazioni?
Lo squalene è una sostanza presente naturalmente nell’organismo umano, soprattutto nel sistema nervoso. Questo fatto non darebbe, in una situazione normale, alcuna ragione al sistema immunitario di aggredirlo. Il problema è che l’iniezione è una via d’ingresso “anormale” dello squalene nel corpo, ed è proprio questo che fa sì che tale sostanza venga improvvisamente considerata “cattiva” dal sistema immunitario e quindi aggredita, ovunque si trovi, nel sangue come nel sistema nervoso dove è vitale.

A sostegno di questa affermazione riportiamo una ricerca condotta alla Tulane Medical School sui veterani della Guerra del Golfo vaccinati contro l’antrace con un vaccino contenente l’immuno-coadiuvante MF59:

“ …la maggioranza sostanziale (95%) dei pazienti che svilupparono la Sindrome della Guerra del Golfo (Gulf War Syndome) aveva anticorpi verso lo squalene. Tutti (100%) i pazienti GWS immunizzati per il servizio Tempesta del Deserto/Scudo del Deserto che non furono impiegati, ebbero gli stessi segni e sintomi di quelli che lo furono, ovvero anticorpi allo squalene.

Per contro, nessuno (0%) dei veterani impiegati nel Golfo Persico senza segni e sintomi della GWS avevano anticorpi allo squalene. Né i pazienti con malattie idiopatiche e autoimmuni, né i controlli sulla salute mostravano un siero riconoscibile di anticorpi allo squalene. La maggioranza dei pazienti con i sintomi della GWS avevano invece detto siero.”

Ma se queste sono le conseguenze, per quale motivo la Novartis – che produce il vaccino come anche la Glaxo – si prenderebbe un rischio simile? Non sarebbe sufficiente un vaccino che non contiene l’MF59?

Come abbiamo detto, lo squalene aumenta la risposta immunitaria alla vaccinazione e questo ha come primaria conseguenza il fatto che ogni dose di vaccino necessiti di una quantità inferiore del vaccino stesso, con un conseguente aumento delle dosi a parità di vaccino disponibile.

L’MF59 non è altro, quindi, che la risposta della Novartis alle necessità del mercato.

Il mercato, ovvero milioni di persone, ha paura dell’influenza “più mortale della storia” e chiede a gran voce un vaccino? Bene, la Novartis, ne produce uno in 4 mesi, non lo testa adeguatamente – non ce ne è il tempo e poi è costoso – e a questo aggiunge lo squalene che lo rende più potente e permette di venderne una quantità di dosi che risponde alle richieste.

vaccini
Non sarebbe sufficiente un vaccino che non contiene l’MF59?
Il tutto per il mercato, quel mercato fittizio creato dai media e dall’OMS amplificando paure e gridando all’untore. Un mercato che varrà qualche miliardo di dollari per le case farmaceutiche e che darà margini ancora maggiori con l’MF59, una sostanza che per le “qualità” sopra descritte non è stata approvata dalla Food and Drug Amministration americana e che non sarà quindi presente nella versione americana del vaccino.

In Europa sì. In Italia sì.

Secondo il Dr Viera Scheibner, già ricercatore scientifico del governo australiano: “…questo coadiuvante [lo squalene] contribuì alle reazioni a cascata chiamate "Gulf War Syndrome," (sindrome della Guerra del Golfo) documentate nei soldati coinvolti nella Guerra del Golfo.

I sintomi da loro sviluppati includevano: artrite, fibromialgia, adenopatia, irritazioni cutanee fotosensitive, fatica cronica, emicranie croniche, perdita abnorme di peli, lesioni cutanee non guaribili, ulcere da afte, vertigini, debolezza, perdita di memoria, attacchi epilettici, cambi di umore, probelmi neuropsichiatrici, effetti antitiroidei, anemia, alto tasso di sedimentazione degli eritrociti, lupus eritematoso sistemico, sclerosi multipla, fenomeno di Raynaud, sindrome di Sjorgren, diarrea cronica etc.”

Non male come effetti collaterali.

Certo qualcuno potrebbe pensare che questo è allarmismo alla rovescia. Ciò su cui bisogna concentrarsi, però, sono i tempi. Non si confeziona un vaccino in quattro mesi e soprattutto non lo si testa e controlla in sole due settimane. È pericoloso o quanto meno insicuro dichiarare il contrario.

Ad ogni modo, l’influenza A sembra avere un tasso di contagio e mortalità inferiore a quello di una normale influenza: solo in Italia nel 2008-2009 la temutissima australiana ha contagiato più di 2.000.000 di persone, mentre fino ad oggi la “suina” conta nell’intera Europa non più di 50.000 casi.

Quindi, la domanda finale è: perché vaccinarsi? Il gioco vale la candela?

Per governi e case farmaceutiche pare di sì, ma per voi?

INFLUENZA SUINA: FIRMA per il diritto ad essere informato!

PER SAPERNE DI PIU' SULL'ARGOMENTO
Ebooks - L'influenza Suina A/h1n1 E I Pericoli Della Vaccinazione Antinfluenzale

L'influenza a/h1n1 è molto contagiosa ma poco pericolosa. e' su questo concetto semplice ma fondamentale che...
Continua...
L'influenza Suina A/h1n1 E I Pericoli Della Vaccinazione Antinfluenzale

Tutto quello che devi sapere per tutelare davvero la tua salute e quella dei tuoi cari: ? l'influenza a/h1n1...
Continua...
15 Settembre 2009 - Scrivi un commento
Ti è piaciuto questo articolo? Cosa aspetti, iscriviti alla nostra newsletter!

E-mail
38 lettori hanno commentato questo articolo:
25/2/10 05:43, Donato ha scritto:
Ho un bimba di 5 anni, al tempo la vaccinammo, prese una strana e forte infezione, non si capì cos'era neanche in ospedale, io iniziai ad intuire, poco dopo ci accorgemmo della candida e cistite annessa, da poco mi è nata una bimba che non vaccinerò per nessuna malattia. Dopo tutto quello che ho letto correrò il rischio di avere molti benefici ...
1/12/09 09:10, carlo ha scritto:
sono padre di un bambino di 11 anni, che in due anni ha avuto a distanza annuale due episodi di polmonite (causato molto probabilmente da allergia).L'ho vaccinato come ogni anno contro l'influenza stagionale ed in più,dopo i due episodi di polmonite faccio fare un vaccino immunostimolante .Quest'anno devo vaccinarlo anche per la suina come mi consiglia il pediatra, o no? E' più rischioso se lo faccio o se non lo faccio? Ci potrebbero essere delle reazione dopo la somministrazione? Aiutatemi a valutare.
1/12/09 06:17, Redazione Terranauta ha scritto:
Ciao a tutti! Vi segnaliamo che il dottor Serravalle ha risposto a molte delle domande che ci avete inviato. In particolare a quelle sull'asma, sulle donne incinta e sui bambini. Vi invitiamo a guardare la video intervista che trovate cliccando qui
1/12/09 06:12, giusi ha scritto:
sono asmatica e ho fatto il vaccino antinfluenzale stagionale, è necessario che facci anche h1n1?
19/11/09 09:29, Marina ha scritto:
in Italia se ne parla poco,le persone che non hanno internet sano pocchissimo..invece in Europa sono tutti alarmati..in Croazia come in tanti altri paesi sono tutti in panico..vaccinarsi o no??
perchè qui c'è poca informazione,anche via televisione??
14/11/09 09:31, Mattia ha scritto:
Non sono convinto della tesi esposta nel post.

Che ne pensate di questo?
http://medbunker.blogspot.com/2009/09/domande-da-porci.html
13/11/09 11:24, Giorgio Gustavo Rosso ha scritto:
Cara Maria Luisa,
ho risposto alla sua domanda sul vaccino e l'asma. La risposta chiedeva molto spazio. La trova qui. La stessa risposta la riterrei valida anche per Laura.
12/11/09 09:51, Redazione Terranauta ha scritto:
Cara Fabiola,
noi come giornalisti non possiamo dire a qualcuno di vaccinarsi o non vaccinarsi. Quel che possiamo fare è sottolineare che l'informazione proposta dai mass media è faziosa e parziale e invitarvi a prendere in considerazione pareri diversi, come quelli di medici, pediatri e mille altre voci che si sono espressi chiaramente contro il vaccino.
In molti ritengono che il vaccino non sia sicuro, non sia testato e possa fare più male che bene.
Molti dati fanno pensare che questa influenza non sia più pericolosa di tutte le altre. Ma la decisione personale che ognuno può prendere non può essere delegata ad un giornale. La saluto invitandona, se non lo avesse ancora fatto, a leggere i molti articoli (anche di medici) che abbiamo pubblicato su questo giornale. Forse potranno aiutarla nella sua scelta.
12/11/09 09:20, fabiola ha scritto:
ma le risposte a quando????
12/11/09 06:14, Carolina ha scritto:
Buongiorno
Le mie patologie sono: Morbo di crohn e spondiloartrite, mi sono vaccinata x h1n1 il 5 di ottobre, quando mi sono vaccinata sto malissimo, mi sento sempre stanca, ho dolori allucinanti alle giunture e alla notte è ancora peggio, ormai non riposo più, e tanto altro sciaguratamente per me.
Tutto ciò può essere una conseguenza del vaccino?

Grazie.
11/11/09 12:08, fabiola ha scritto:
Aiutatemi a capire se devo caccinare la mia bambina ke ha nove anni de è affetta da una grave malattia genetica ke le comporta seri problemi respiratori!!! è più riskioso vaccinarla o no??? grazie!!!! una mamma cn il cuore in gola!
10/11/09 10:55, Giorgio Gustavo Rosso ha scritto:
Caro Marco Martinis,
faccia quello che fa abitualmente. Tutte le informazioni disponibili indicano che questa influenza è più innocua di un'influenza normale.
10/11/09 10:23, Giorgio Gustavo Rosso ha scritto:
Caro Maurizio,
la vaccinazione non è obbligatoria ed è molto improbabile che possa diventarlo.
Non si va incontro a nulla. Gran parte dei medici e del personale sanitario, in Italia e in Europa, non si vaccinano e sconsigliano di vaccinarsi. Nessun lavoratore può subire ricatti come conseguenza di un obbligo sanitario. Il diritto al lavoro è un diritto fondamentale rilevante che prevale sull'obbligo sanitario.
10/11/09 07:32, Antonio ha scritto:
Sono un ragazzo di 22 anni diabetico,quindi a rischio,fino a ieri ero convinto di andare a fare il vaccino,ma mi sono documentato,e ho cambiato totalmente idea,tutto questo mi sembra un giro di soldi,legato ad un giro di vite,mettono in circolazione un vaccino,che non e`stato neanche testato come si dovrebbe fare,da somministrare a noi cittadini,facendoci rischiare tutte le controindicazioni del caso...L`italia e`un vero schifo,non siamo carne da macello!!!
Questo vaccino e`solo un Business,lo dimostra il fatto che molti medici lo hanno rifiutato!!!
Che i produttori di questa me... che cercano di inniettarci si facciano un esame diu coscienza e si mettano una mano sul cuore,e non per forza sul portafoglio!!!
Fate Schifo!!!
6/11/09 13:11, Scettico ha scritto:
Nella pagina di Wikipedia sullo squalene sono indicati studi che mettono in dubbio il ruolo dello squalene nella guerra del golfo: sia che non fosse nel vaccino contro l'antrace, sia che è nei vaccini in Europa dal 1997, sia che ci sono persone con anticorpi allo squalene che non hanno a che fare con vacini all'antrace e guerra del golfo.
http://en.wikipedia.org/wiki/Squalene#Health_controversy

Concordo che forse vaccinarsi tutti è un'esagerazione, ma se siete persone che vengono a contatto con soggetti a rischio, mi auguro che se vi assumete la responsabilità di non vaccinarvi vi assumiate anche la conseguenza di stare lontani da loro, altrimenti siete dei criminali.
5/11/09 09:11, Paolo ha scritto:
Io invece vi mostro un link dove si parla dello squalene ma in maniera non negativa. La fonte è l'OMS quindi penso sia abbastanza sicura, se qualcuno mi smentisce citandomi altre fonti attendibili è ben accetto. Grazie

http://www.who.int/vaccine_safety/topics/adjuvants/squalene/questions_and_answers/en/index.html
4/11/09 16:01, barbara ha scritto:
Anche io sto cercando il maggior numero di informazioni possibili sull'H1N1 e sul vaccino disponibile in Italia.
Non mi convince come è stata diffusa sin dall'inizio la notizia di questa influenza e non mi piace quello che leggo sul vaccino.
L'articolo è interessante, ma al punto in cui si dice "...sui veterani della Guerra del Golfo vaccinati contro l’antrace con un vaccino contenente l’immuno-coadiuvante MF59..." non trovo riscontro nei documenti presenti sul sito della FDA, in particolare qui:

http://www.fda.gov/ohrms/dockets/dockets/80n0208/80n-0208-c000037-15-01-vol151.pdf

Per lo stesso motivo, chiedo all'autore dell'articolo dove poter trovare l'evidenza che la FDA non ha approvato la presenza dello squalene nei preparati US.

Grazie
2/11/09 09:54, leo ha scritto:
leo da trapani 02/11/09
Non capisco perchè deve vincere sempre il business
in questo caso è più importante della nostra salute
non farò ij vaccino se prima non ci vedo chiaro!
30/10/09 16:17, Simona DG ha scritto:
lavoro in ospedale, e questo articolo ha confermato cose che già mi avevano spiegato.Io non farò il vaccino perchè già da alcuni anni, per il periodo invernale aiuto le difese immunitarie del mio organismo con l'echinacea....e perchè non mi fido di dei vaccini ...ma perchè non si parla mai di immunostimolanti naturali come l'echinacea? la propoli? oppure l'oscillococcinum??? Perchè non si parla della rosa canina ricca di vitamina C???? Perchè non ci viene offerta un' alternativa?????
30/10/09 13:16, franco verona ha scritto:
grazie mi avete tolto ogni dubbio, non lo faccio anche se lavoro in una struttura pubblica e sono a contatto con tanta gente ,IL RISCHIO NON VALE LA CANDELA.
29/10/09 06:15, maria luisa ha scritto:
ho un bambino di otto anni con problemi di asma.l'anno scoeso l'ho vaccinato contro l'influenza stagionale e lo farò anche quest'anno. ma per la suina che devo fare? nn lo vaccino e lo tengo in casa? non riesco a valutare se siano maggiori i rischi del vaccino o dell'influenza in un caso delicato come quello di mio figlio. qualcuno mi dia delle certe risposte. grazie
26/10/09 05:16, marco martinis ha scritto:
Salve a tutti.
sono molto dubbioso sul fare o non fare questo vaccino.
Nei primi giorni di dicembre sarò per una settimana in quel di New York. Metro, negozi, taxi, centri commerciali, alberghi.... contatti frequenti con tutto quello che sarebbe opportuno evitare ai fini di un probabile contagio! Che fare??
23/10/09 17:28, laura ha scritto:
molto interessante ma volevo sapere se soffrendo d'asma e piu pericolosa l'influenza o il vaccino io ho 40 anni
23/10/09 10:08, FABIANA C. ha scritto:
SONO UN'OPERATRICE SANITARIA, E NON AVEVO INTENZIONE DI VACCINARMI,DI SICURO MI AVETE TOLTO OGNI DUBBIO!!!! VI RINGAZIO E SOPRATTUTTO NON LO FACCIO IL VACCINO.
20/10/09 13:11, Michela Biancalana ha scritto:
lavoro in una struttura sanitaria e non intendo vaccinarmi non ritengo il vaccino sicuro e nessuno lo garantisce
12/10/09 10:18, luca ha scritto:
vi ringrazio per queste informazioni. Ho visto che il Dr. Roberto Gava, esperto di vaccinazioni e autore di numerosi libri, ha scritto, e sta per uscire, un libro sulla suina. Cliccando qua trovate maggiori informazioni

http://www.librisalus.it/libri/l_influenza_suina_a_h1n1_e_i_pericoli_della_vaccinazione_antiinfluenzale_tutto_quello_che_devi_sapere_per_tutelare_davvero_la_tua_salute_e_quella_dei_tuoi_cari.php


spero di essere stato utile
a presto
26/9/09 06:41, Andrea Boretti ha scritto:
Gentile Alessandro,

confermo, non sono un medico. Fortunatamente per fare il
giornalista e scrivere di medicina non c'è ancora bisogno di essere medico;
come per scrivere di natura, acqua, terra e vita non è necessario essere un biologo, un fisico o un filosofo...ovviamente è sempre doveroso documentarsi e fare ricerche accurate. In questo senso la tua curiosità relativamente alle mie fonti è più che apprezzabile e cercherò di soddisfarla al meglio.

Le fonti delle notizie più generali le puoi trovare linkate direttamente all'articolo - sono quelle scritte in giallo - mentre le fonti più specifiche sono i numerosi articoli del Dr. Joseph Mercola sull'argomento (li puoi trovare con una semplice ricerca su Google), efficacemente riassunti dall'articolo di AgoraVox sull'MF59. Anche questo lo puoi trovare linkato al mio pezzo oppure al seguente indirizzo:

http://www.agoravox.it/spip.php?page=article_print&id_article=8495

Spero di aver soddisfatto la tua curiosità e di averti convinto della veridicità di quanto scritto.
26/9/09 05:14, Lorenzo ha scritto:
volevo ringraziare l'informazione "controcorrente" per il grande ruolo che hanno nello svisceramento di molte magagne che ci vengono taciute e ricordare che esistono, come il Comilva, Associazioni che si dedicano esclusivamente a questi temi e che avvalendosi della competenza professionale e specifica in capo medico e legale di molti associati, porta avanti alla luce del sole l'altra verità.
sfruttiamo questi canali e facciamocene sostenitori
25/9/09 15:16, Alessandro Giuliani ha scritto:
Ho letto con molta attenzione il suo articolo e volevo saper quali sono le sue fonti.
Non voglio assolutamente mettere in dubbio le sue parole ma cercando tra il suo profilo non ho trovato nulla che la collehi al mondo della medicina.
25/9/09 05:57, Francesco ha scritto:
(estratti)

Lo squalene viene usato come “adiuvante” della reazione immunitaria. Vale a dire che il suo scopo è quello di aumentare questa risposta.
lo squalene, inserito appunto dall’esterno con’un iniezione, non viene riconosciuto come “proprio” dal sistema immunitario che parte alla carica.

lo squalene è presente nel vaccino contro l’influenza anche se l’FDA da anni non approvi nessun farmaco o vaccino che lo contenga.

gli adiuvanti utilizzati dalle farmaceutiche nel vaccino contro l’H1N1 (squalene incluso) sono da tempo relegati all’uso su persone sopra i 65 anni.

Perchè in Europa questa restrizione non viene rispettata?

a voi l'ardua sentenza..........speriamo bene!

25/9/09 05:20, Fra ha scritto:
Solo una precisazione, i virus non sono esseri viventi, per cui l'espressione "virus morti" non è corretta, anzi la trovo fuorviante...
22/9/09 06:18, paolo ha scritto:
Ragazzi penzo proprio che nemmeno io farò questo vaccino,del virus h1n1 penso che si stia creando un grosso bisness ma io non ci farò parte .Grazie a tutti per le vostre risposte.
21/9/09 08:20, Antonella Princigallo ha scritto:
Ho una figlia di 11 mesi e dopo molto studiare e ragionare abbiamo deciso di non vaccinarla per nessuna malattia. Ripeto: studiare e ragionare! Argomentazioni mediche più che scientifiche sul perché i vaccini facciano male si possono facilmente trovare su internet, basta avere la volontà di sapere e forse anche il coraggio. Da quando Gutemberg ha inventato la stampa reperire informazioni è diventato molto più semplice e, che io sappia, internet è presente praticamente ovunque nel mondo, spesso anche gratuitamente.
Perché le persone che avrebbero il compito di proteggere e informare la popolazione di fatto tacciono o addirittura favoriscono un'informazione sbagliata e nociva?
Da ignorante in materia azzardo un'ipotesi: denaro? Potere? Non sono forse questi gli obiettivi di tutti i governanti di sempre?
20/9/09 07:23, ZeePRime ha scritto:
Mi piacerebbe sapere se coloro che sono contro i vaccini sempre e comunque hanno fatto l'antipoliomelite.
18/9/09 12:31, Elena ha scritto:
Nemmeno io farò il vaccino, non ci penso neanche lontanamente, bisogna tenersi in salute, sereni e con un buon sistema immunitario. La verità è che ci vogliono fare ammalare, e il problema non è certo l'influenza. Vogliamo parlare dell'aumento dei tumori? O di quello delle malattie autoimmuni? Di patologie croniche? Dell'obesità? Della depressione? Questi sono i veri flagelli!
18/9/09 03:34, wally.savoia@virgilio.it ha scritto:
Sono tutti oltremodo interessanti gli articoli che puntualmente mi arrivano e che leggo con curiosità - interesse ed attenzione.
Tutto questo per essere piu' informata e FORSE piu' pronta nel momento delle decisioni (VACCINO SI - VACCINO NO)
lA DOMANDA però' che mi pongo puntualmente è: PERCHè NON C'è NESSUNO CHE PORTA ALLA LUCE ATTRAVERSO I CANALI CONSUETI DELLA COMUNICAZIONE - nonchè i canali ISTITUZIONALI preposti....questi argomenti? TUTTI HANNO il diritto di sapere........... e CHI HA LA PREPARAZIONE - LE CONOSCENZE - LE CERTEZZE per divulgare questi approfondimenti......... SE NON LO FA - SI ACCOLLA UNA GRANDE RESPONSABILITA' - TALE E QUALE a chi vuole fare il business sulla nostra pelle.
17/9/09 17:24, maurizio ha scritto:
Io non voglio vaccinare ne me ne i miei figli!!!!
Ma cosa possiamo fare se lo renderanno obbligatorio?
A cosa si va incontro se ci si oppone?
Qualcuno sa rispondermi?
Io sono veramente schifato da questa gente che sembra vivere su un altro pianeta! Ma ci andassero e ci restassero, pago a tutti il viaggio.
17/9/09 10:48, Alberto ha scritto:
io il vaccino nn lo faccio
Arianna Editrice
Macro Credit
Mappa Mondo Nuovo
PAROLE CHIAVE
LIBRI CONSIGLIATI
Il Mondo Secondo Monsanto - DVD

Un film-indagine che ci porta a riflettere sulle basi etiche della nostra società dei consumi: trasparente,...
Continua...
La Malattia non Esiste - Una sfida quantistica per la guarigione

Dopo anni di ricerche e pratica clinica l'autrice ha elaborato un metodo terapeutico che integra l'approccio...
Continua...
L'Influenza Suina A/h1n1 e i Pericoli della Vaccinazione Antinfluenzale

Tutto quello che devi sapere per tutelare davvero la tua salute e quella dei tuoi cari: ? l'influenza a/h1n1...
Continua...
Il Mondo Secondo Monsanto

Monsanto è leader mondiale nella produzione degli organismi geneticamete modificati (ogm) ed è una delle...
Continua...
Alimentazione Vegetariana - Teoria e Pratica

Tutto sulla teoria e sulla praticadell'alimentazione vegetariana racchiusoin un volume tra i più aggiornatie...
Continua...
Farmacrazia

"nell'arco di qualche secolo, le società occidentali si sono trasformate da teocrazie in democrazie e da...
Continua...
Cancro: puoi guarire

Esistono davvero tanti malati di cancro guariti con medicine alternative. decine e decine di testimonianze...
Continua...
VIDEO COLLEGATI
VIRUS H1N1: pensavo fosse suina invece era una "bufala"
Sull'influenza suina circolano molte informazioni confuse. A chi conviene? Una conferenza del Gruppo Macro e del Comilva -...
Cardiologo spiega i rischi del vaccino sull'influenza A esortando a non vaccinarsi
Il dott. Mauro Steganio,specialista in medicina interna e cardiologia, ci esorta a non vaccinarci e spiega le sue motivazioni in...
Vaccino influenza A-H1N1 e controindicazioni: parola al dottor Serravalle
Ecco la prima parte delle risposte alle vostre domande sulla vaccinazione contro il virus A/H1N1. Il pediatra Eugenio Serravalle...
Oltre le bugie sull'influenza A-H1N1
Giorgio Gustavo Rosso, fondatore del Gruppo Editoriale Macro, affronta i retroscena della montatura mediatica sull'influenza...
Una necessaria campagna d'informazione sull'influenza A-H1N1
Un vaccino pericoloso e non testato scientificamente, informazioni manipolate, campagne di panico... Ecco alcuni dei motivi che...
Campagna d'informazione nazionale sui pericoli del vaccino sull'influenza suina
Diventa parte attiva della nostra campagna d'informazione sull'Influenza A/H1N1.
ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI
LINK ESTERNI
TERRANAUTA TV
Influenza suina: si chiude la nostra campagna
Altri video su TERRANAUTA TV...
ARTICOLI CORRELATI
ULTIMI COMMENTI
gian_paolo ha commentato l'articolo Nucleare e salute, un'altra ragione per dire no
carlo ha commentato l'articolo Quel che resta del Polo
linda maggiori ha commentato l'articolo Latte materno, diossine e Pcb
Simone ha commentato l'articolo Prahlad Jani, l'asceta che si autoalimenta da 74 anni
grazia ha commentato l'articolo Orti urbani: sostenibilità e socialità