Guarigione come Crescita

Dream machine, musica e ... comincia il viaggio

Si conclude, almeno per il momento, il viaggio intrapreso, soprattutto negli ultimi articoli, alla scoperta di diverse modalità di percepire la realtà. Ecco a voi alcuni strumenti come la "dream machine" che inviando in modo alternato e ritmico luci e ombre al cervello porta ad uno stato di rilassamento che può permettere di raggiugere un diverso livello di coscienza.

CONDIVIDI: Condividi su Facebook Condividi su Ok Notizie Condividi su Fai Informazione Condividi su del.icio.us Condividi su Twitter Condividi su Digg Condividi su Technorati Condividi su Google

di Giancarlo Tarozzi

dream machine
La Dream Machine è stata sviluppata negli anni 60, nel pieno della sperimentazione sugli stati alterati di coscienza che ha portato tra l'altre cose all'utilizzo anche di acidi lisergici ed altre sostanze chimiche. Al di là di esse, si è verificato come l
Voglio riprendere e concludere questo breve viaggio alla scoperta di modalità diverse di percepire la realtà proponendovi l'utilizzo di strumenti facilmente reperibili in rete. Il primo di essi è la Dream Machine.

La Dream Machine è stata sviluppata negli anni '60, nel pieno della sperimentazione sugli stati alterati di coscienza che ha portato tra le altre cose all'utilizzo anche di acidi lisergici ed altre sostanze chimiche. Al di là di esse, si è verificato come l'invio di un'alternanza ritmica di luci ed ombre al cervello inducesse naturalmente il passaggio ad una condizione più rilassata, quale ad esempio quella delle onde alfa.

Per chi non lo sapesse, la frequenza delle onde cerebrali e suddivisa in quattro fasce: beta, alfa, delta, theta (e negli ultimi tempi si stanno studiando anche le frequenze gamma). Da beta a gamma, quello che succede è che la frequenza delle onde cerebrali rallenta (e qui si ritorna ancora una volta al concetto di vibrazioni, di numeri come base della manifestazione quantistica dell'energia, che ho già affrontato in altri articoli precedenti).

Rallentare le onde cerebrali significa passare automaticamente in uno stato di rilassamento, creatività, poi di meditazione profonda e così via.

Bene, la Dream Machine non è altro che un generatore di luci con una frequenza lenta, che induce spontaneamente una frequenza analoga nelle onde cerebrali.

Ma... dove procurarsi la Dream Machine?

Per fortuna, non c'è bisogno di grandi spese: è sufficiente digitare questo termine in un motore di ricerca quale Google per ritrovarsi molti siti che insegnano a costruirsela utilizzando un vecchio giradischi, della colla, del cartone ed una lampadina.

In pratica, si costruisce un cilindro con dei fori disposti in maniera regolare e calcolata, al centro del quale si piazza una lampadina accesa in modo che, posato il cilindro sul piatto del giradischi, sarà la sua rotazione a proiettare queste luci opportunamente ritmate verso gli occhi del soggetto, ad occhi chiusi.

Per ovvi motivi, sconsiglio nel modo più assoluto questo tipo di esperienza per chi abbia anche il minimo problema di epilessia!

Vi invito a provare. Per molti, quasi instantaneamente, appena il relax si accentua, iniziano visioni vivide e lucidissime come nelle esperienze psichedeliche con le droghe o in particolari stati meditativi o nei "sogni lucidi"... e magari subito dopo averla utilizzata ripetere l'esperienza della ballerina illustrata negli articoli precedenti... costruirla può anche essere un modo divertente per passare un pomeriggio di vacanza, fare un vero e proprio "bricolage spirituale"!

Un altro strumento che personalmente ho avuto spesso occasione di utilizzare é la musica: esistono brani da ascoltare rigorosamente con la cuffia, in cui ad ogni orecchio arrivano delle pulsazioni, delle vibrazioni con ritmi diversi. Ebbene, il cervello nel gestirle si sintonizza automaticamente su di una vibrazione intermedia ed ancora una volta permette di andare in alfa, delta e così via.

dream machine costruzione
Costruire una dream machine è semplice, basta un cilindro con dei fori disposti in maniera regolare e calcolata, al centro del quale si piazza una lampadina accesa in modo che, posato il cilindro sul piatto del giradischi, sarà la sua votazione a proietta
Anche per questo è semplice fare una ricerca in rete: tra le modalità più a portata di mano ed economiche consiglio senz'altro di utilizzare I-doser. Una ricerca in rete digitando questo termine permette di approfondire e scaricare questi brani che possono essere ascoltati attraverso il computer, o un lettore MP3.

Ora, tutto questo ancora una volta ha una funzione fondamentale: proporvi come sia possibile accedere ad altri livelli percettivi della realtà. La prima conseguenza è rendersi conto che tali livelli esistono e che quindi come già affrontato negli articoli sul viaggio sciamanico, la coscienza ordinaria è sintonizzata su una gamma molto ristretta di quello che é il Reale: la realtà ordinaria.

E rendersi conto che essa non è che una fetta di una torta molto più grande può costituire indubbiamente uno stimolo, da un lato per relativizzare i problemi quotidiani, tutte quelle situazioni contingenti che troppo spesso tolgono energie e portano l'essere umano a sprecare la propria vita correndo dietro agli stimoli esterni ed alla soluzione di ciò che avviene quotidianamente senza dedicare un solo momento a se stesso.

Per chi vuole allargare la propria percezione, relativizzare (ovviamente non negare ma relativizzare) l'importanza di ciò che la nostra mente è sintonizzata a percepire significa poter ampliare senz'altro il proprio livello di esperienza.

Molte delle esperienze proposte dallo sciamanesimo, dalle vie iniziatiche, da citate esperienze quali la One Experience, propongono proprio di riappropriarsi della propria vita globale.

Voglio sottolineare ancora una volta come sia possibile espandere la propria consapevolezza senza ALCUN bisogno di assumere droghe o sostanze stupefacenti, la cui diffusione - guarda caso - é iniziata proprio alla fine degli anni Sessanta, fino a diventare l'attuale commercio criminale planetario che porta alla morte o alla follia molte, troppe persone che magari vorrebbero espandere i confini della propria esperienza... Marx diceva che la religione é l'oppio dei popoli, io direi che eroina, cocaina etc. sono la religione dei popoli, in un momento in cui le fedi istituzionali perdono il loro potere di mantenere la gente nell'ignoranza ecco che nascono e si diffondono sostanze che ancora una volta istupidiscono il cervello di chi le usa.

Ma esistono metodi tradizionali di crescita che vanno esattamente in direzione opposta...

I-doser
Un altro strumento che personalmente ho avuto spesso occasione di utilizzare é la musica: esistono brani, da ascoltare rigorosamente con la cuffia, in cui ad ogni orecchio arrivano delle pulsazioni, delle vibrazioni con ritmi diversi
Crescere, espandersi é NATURALE, ed é possibile arrivarci utilizzando metodi altrettanto naturali.

Negli anni novanta Frank Natale ha introdotto un progetto, a cui ho collaborato per un certo periodo per introdurre la Trance Dance in molte discoteche come alternativa a ecstasy, abuso di alcool e via dicendo, con risultati molto apprezzabili...

Guarda caso, ancora una volta, è esattamente il contrario di ciò che propongono da millenni le religioni patriarcali di tutto il mondo: insistendo ossessivamente sul peccato, la colpa, la sofferenza, le contingenze della vita quotidiana, rendono estremamente difficile all'essere umano riconnettersi con quella scintilla di Consapevolezza che ha dentro di sé.

Il percorso degli ultimi articoli al momento si chiude qui, niente vieta che in base agli eventuali vostri interessi ci sia occasione di riprendere ed approfondire questi aspetti in seguito.

Nell'avvicinarsi al primo agosto, una delle quattro date sacre delle culture matriarcali, non mi resta che augurarvi di vivere il periodo estivo guidati da un lato dalla Passione e dalla connessione sensuale come energia della dea, e dall'altro Illuminati dalla luce del Sole, dall'energia spirituale del dio.

PER SAPERNE DI PIU' SULL'ARGOMENTO
Reiki - Dal primo al terzo Millennio + CD

Dopo circa quindici anni di pratica ed insegnamento di reiki, l'autore fa il punto della situazione su questa...
Continua...
Caccia all'Anima

Una tecnica diffusa nelle tradizioni più antiche che aiuta il ricercatore a riportare a galla frammenti di...
Continua...
One Experience

La one experience© é un viaggio entusiasmante che ti permetterà di ritrovare te stesso e le tue radici, fino...
Continua...
 
28 Luglio 2009 - Scrivi un commento
Ti è piaciuto questo articolo? Cosa aspetti, iscriviti alla nostra newsletter!

E-mail
Arianna Editrice
Macro Credit
Mappa Mondo Nuovo
PERCHÉ QUESTA RUBRICA
In questa rubrica troverete esperienze di crescita, riflessioni scaturite dal contatto con Luoghi di Potere e personaggi che propongono e trasmettono tecniche antichissime, ma la bussola che ci guiderà sarà sempre il recupero dell'equilibrio interiore e dell'armonia con l'ambiente di cui facciamo parte.
RUBRICA A CURA DI...
PAROLE CHIAVE
LIBRI CONSIGLIATI
Reiki - Dal primo al terzo Millennio + CD

Dopo circa quindici anni di pratica ed insegnamento di reiki, l'autore fa il punto della situazione su questa...
Continua...
Caccia all'Anima

Una tecnica diffusa nelle tradizioni più antiche che aiuta il ricercatore a riportare a galla frammenti di...
Continua...
La Malattia non Esiste - Una sfida quantistica per la guarigione

Dopo anni di ricerche e pratica clinica l'autrice ha elaborato un metodo terapeutico che integra l'approccio...
Continua...
Il Calice e la Spada

«è realisticamente possibile il passaggio da un sistema di guerre incessanti, di ingiustizia sociale e di...
Continua...
Il libro nero del cristianesimo

Papa woytila ha compiuto un gesto storico: chiedere perdono per i crimini compiuti dalla chiesa cattolica...
Continua...
Ma che... Bip... Sappiamo Veramente? What the Bleep do We Know?

Centinaia di anni fa, la scienza e la religione si sono separate, diventando antagoniste nel grande gioco...
Continua...
ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI
ARTICOLI CORRELATI
ULTIMI COMMENTI
gian_paolo ha commentato l'articolo Nucleare e salute, un'altra ragione per dire no
carlo ha commentato l'articolo Quel che resta del Polo
linda maggiori ha commentato l'articolo Latte materno, diossine e Pcb
Simone ha commentato l'articolo Prahlad Jani, l'asceta che si autoalimenta da 74 anni
grazia ha commentato l'articolo Orti urbani: sostenibilità e socialità