Un baratto a ciel scoperto

Due anni fa Daria ha realizzato il suo sogno di trasferirsi in campagna e qui – tra animali, autoproduzione e nuove esperienze – è iniziata la sua nuova vita di serenità e benessere. Vi proponiamo il suo racconto.

CONDIVIDI: Condividi su Facebook Condividi su Ok Notizie Condividi su Fai Informazione Condividi su del.icio.us Condividi su Twitter Condividi su Digg Condividi su Technorati Condividi su Google

di Daria Casali


Due anni fa Daria ha realizzato il suo sogno di trasferirsi in campagna tra animali, autoproduzione e nuove esperienze
A febbraio 2007 si è avverato un grande sogno: dopo aver cercato casa per un paio d'anni, siamo riusciti a trasferirci nella campagna subito fuori Bologna.

Come dimenticare l'emozione del silenzio, dei fagiani e delle lepri, del verde, dell'umidità, del sole, dei fiori e degli odori. Un mondo nuovo in cui è impossibile svegliarsi male perché basta guardare fuori dalla finestra per sentirsi bene.

Era così tanta la voglia di campagna che siamo partiti appena la casa è stata agibile, senza cucina per settimane, senza mobili, con i sacchi a pelo e le macchine cariche di pacchi. Oggi sembra già passato un secolo! E' cresciuto il prato e la casa sta prendendo forma, lentamente, un giorno dopo l'altro.

La recente visita a Etain Addey mi ha risvegliato una serie di sensazioni e desideri, mi ha ricordato la fortuna, la serenità e la gioia di vivere in campagna.

Pur non avendo alcuna idea di come si fa un orto, partimmo subito con i primi esperimenti: una parte del giardino, inizialmente 30 metri su 400, fu così abbellita dai primi pomodori, dalle zucchine, dai fagiolini e dalle erbe aromatiche. Eravamo talmente inesperti che non solo non sapevamo che la pianta delle zucchine punge o che i pomodori hanno bisogno di tutori, ma non li avevamo mai visti crescere sulla pianta, per terra, attraverso di essa. Un passo dopo l'altro, un libro dopo l'altro, tramite internet e grazie allo scambio di informazioni e conoscenze, l'orto è diventato un orto sinergico di 100 metri che produce verdura per 4 persone. Per la frutta abbiamo seminato le fragole e piantato alcuni alberi (pesco nano, ciliegio, pero, noce, mandorlo, nocciolo, caco, ulivo, nespolo) e varie piantine di lampone e di more. I frutti si vedranno nel corso di alcuni anni.


La manutenzione e la pulizia del pollaio non sono lavori impegnativi nè quotidiani
Nel frattempo la casa cominciava a popolarsi di alcuni animali domestici: due gatti, un cane, e da agosto 2008 anche galline e polli.

Il pollaio è stato costruito per gioco con dei vecchi pallet trovati tra i rifiuti nella zona industriale di Bologna e i primi pulcini ci sono stati regalati dal papà di un'amica. Bellissimo vederli crescere, sentire i galletti nelle loro prime prove di canto, trovare le uova ancora calde, capire e studiare come fare una corretta manutenzione e pulizia (che contrariamente a quanto si possa pensare non è un lavoro né quotidiano né molto impegnativo). Oggi, da soli 5 giorni, sono nati i primi pulcini, un'altra magia della natura.

Parallelamente abbiamo avviato nuovi stili di vita dando ampio margine all'autoproduzione (sapone, pane, etc.) e all'autocostruzione con materiali di riciclo (mobili per la casa e per il giardino), ed entrando a far parte di un gruppo d'acquisto solidale e della banca del tempo.

Fermandomi a pensare posso ricondurre l'inizio di questo processo di transizione alla prima visita alla Libera Università di Alcatraz durante il Corso di Yoga Demenziale con Jacopo Fo ed i suoi collaboratori. Non ricordo l'anno, forse il 2005: avevamo deciso di non guardare più la televisione e contemporaneamente, utilizzando di più internet, avevamo conosciuto questa esperienza. Da allora sono passati alcuni anni e la nostra vita è sempre migliorata in qualità e benessere!

Tante le nuove esperienze: transizione, permacultura, agricoltura sinergica, decrescita e tantissimi i nuovi amici, vicini e lontani, maschi e femmine, vecchi e giovani. Scambio di vissuti, di conoscenze, di saperi; fusione di coscienze, di menti, di desideri e di sogni.

Un baratto a cielo e cuor scoperto.

Buona vita a tutti.

PER SAPERNE DI PIU' SULL'ARGOMENTO
Piccoli Orti

Immaginate di gustare una fresca insalatina, una patata perfetta oppure dei fagiolini così teneri che...
Continua...
Introduzione alla Permacultura

Il libro che ha fatto conoscere in tutto il mondo la Permacultura: l'arte di coniugare i saperi di discipline...
Continua...
4 Maggio 2009 - Scrivi un commento
Ti è piaciuto questo articolo? Cosa aspetti, iscriviti alla nostra newsletter!

E-mail
Arianna Editrice
Macro Credit
Mappa Mondo Nuovo
PAROLE CHIAVE
LIBRI CONSIGLIATI
La decrescita felice

I segnali sulla necessità di rivedere il parametro della crescita su cui si fondano le società industriali...
Continua...
Adesso Basta

Un lavoro, una carriera manageriale invidiabile già a soli 30 anni, una casa di lusso, la possibilità di...
Continua...
L'Insostenibile Leggerezza dell'Avere

In un passato anche recente molti preannunciarono che il sistema economico e il modello di sviluppo del mondo...
Continua...
La Scommessa della Decrescita

Il termine "decrescita" suona come una scommessa o una provocazione, nonostante la generale consapevolezza...
Continua...
La Felicità Sostenibile

Ii modello economico, sociale e politico dominante sta crollando sotto i colpi della crisi finanziaria...
Continua...
Ritorno al Passato

I giacimenti di petrolio si stanno rapidamente esaurendo. quali saranno le conseguenze di questo accadimento...
Continua...
Decrescita e Migrazioni

Un sistema economico fondato sulla crescita del prodotto interno lordo deve aumentare in continuazione il...
Continua...
Un Programma Politico per la Decrescita

Il movimento per la decrescita felice si propone di mettere in rete le esperienze di persone e gruppi che...
Continua...
ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI
TERRANAUTA TV
Cohousing a Castel Merlino
Altri video su TERRANAUTA TV...
ARTICOLI CORRELATI
ULTIMI COMMENTI
gian_paolo ha commentato l'articolo Nucleare e salute, un'altra ragione per dire no
carlo ha commentato l'articolo Quel che resta del Polo
linda maggiori ha commentato l'articolo Latte materno, diossine e Pcb
Simone ha commentato l'articolo Prahlad Jani, l'asceta che si autoalimenta da 74 anni
grazia ha commentato l'articolo Orti urbani: sostenibilità e socialità