Il Crotin di Maretto: nell’Astigiano il primo Locale della Decrescita felice

Circoli, conferenze, corsi, convegni, libri. E adesso anche locali: i Locali della Decrescita Felice. La nuova iniziativa del movimento ecologista che punta alla costituzione di una guida annuale di locali pubblici a impatto zero che ogni giorno praticano la Decrescita.

CONDIVIDI: Condividi su Facebook Condividi su Ok Notizie Condividi su Fai Informazione Condividi su del.icio.us Condividi su Twitter Condividi su Digg Condividi su Technorati Condividi su Google

di Giorgio Cattaneo

crotin di maretto
"Crotin 1897": il primo locale della Decrescita felice
“Agriturismi, trattorie, bed & breakfast: selezionati e segnalati per la qualità del loro bilancio ambientale e sociale”, spiega Maurizio Pallante, che comunica l’imminenza dell’ultima iniziativa del movimento ecologista da lui fondato: il network italiano dei locali pubblici a impatto zero. “Ne faremo un circuito virtuoso, con una guida annuale che pubblicheremo. E’ giusto incentivare anche così, favorendone la conoscenza, quei locali che praticano la Decrescita ogni giorno: rifiuti differenziati e compostaggio dell’organico, niente acqua in bottiglia, fonti energetiche rinnovabili. E poi, naturalmente, autoproduzioni e prodotti stagionali a filiera corta, chilometri zero”.

Il primo “Locale della Decrescita” d’Italia, indicato dal Mdf come modello, è il “Crotin 1897” di Maretto, sulle colline piemontesi dell’Astigiano.

Un’azienda familiare: la madre, Daniela Rezza, veterinaria, e i tre figli: Federico, viticoltore da poco laureato in agraria, e i gemelli Marcello e Corrado, studenti iscritti della medesima facoltà dell’ateneo torinese. “Aprire l’agriturismo è stata una scelta di vita: un sogno inseguito con tenacia, frutto di sacrifici ma destinato a regalare grandi soddisfazioni, a cominciare dalla vendemmia”. Il “Crotin” produce infatti 20.000 bottiglie di vino biologico: rosso del Monferrato, bonarda, freisa e altre varietà tipiche, tra cui un delicato passito.

Se Federico si divide tra vigna e cantina, Marcello se la cava benissimo ai fornelli. E Corrado, oltre a dare una mano nella gestione delle quattro camere della locanda, ha imparato a impastare e sfornare un ottimo pane: “La farina – spiega – fa poca strada: proviene da un mulino qui vicino”. Così come le nocciole, ingrediente-base della torta langarola che è la specialità di Marcello, abile anche nell’autoproduzione di ottimi salumi. “Le carni – precisa la madre, Daniela – vengono dalle fattorie qui intorno: tutti animali allevati in modo sano e tradizionale, secondo antichi dettami”. Brevissimo anche il percorso di frutta e verdura: merce che arriva direttamente dall’orto. O, al massimo, dalle cascine confinanti. “In questo modo, incentiviamo l’economia locale e contribuiamo ad abbattere consumi, trasporti e inquinamento”.

“E’ esattamente questa la filosofia dei “Locali della Decrescita Felice”, chiosa Maurizio Pallante, frequentatore della prima ora del “Crotin”, deliziosa oasi di silenzio, dotata persino di piscina. “Non si tratta, infatti, di praticare rinunce: solo di abbattere inutili sprechi. E di impegnarsi non soltanto per l’ambiente, ma anche in senso sociale, con iniziative di solidarietà come ad esempio il “last minute market”, la periodica cessione a mense caritative di alimenti prossimi alla scadenza”. A Maretto, inoltre, il recupero dell’eccedenza è organizzato in modo sistematico. “Cibi e bevande che restano sul tavolo a fine pasto – spiegano i ragazzi – vengono consegnate agli avventori, che possono portarsi a casa gli avanzi”. Un amico, Alberto Brosio, ha ribattezzato “Avanzino” il servizio, mettendo a disposizione confezioni adeguate: contenitori igienici per gli alimenti e un tappo speciale, di sicurezza, per le bottiglie di vino. “Il tutto, imbustato in eleganti confezioni di carta riciclata”.

L’esperienza virtuosa del “Crotin” di Maretto è destinata a fare da battistrada, dice Pallante, che ha personalmente apposto, all’ingresso del locale, la vetrofania appositamente realizzata per contrassegnare i “Locali della Decrescita Felice”. “Chiederemo ai circoli della Decrescita sparsi in tutta Italia di segnalare locali con requisiti ecologici analoghi: l’obiettivo è quello di creare un circuito promozionale, un network capace di contribuire a sostenere l’economia locale e incentivare la scoperta di territori di pregio ambientale, coi lori sapori e le loro reti di socialità basate sull’autoproduzione, sull’acquisto solidale mediante i Gas, sull’incentivazione delle filiere corte”. L’agriturismo di Maretto, naturalmente, ha aderito con entusiasmo all’iniziativa: “Non da oggi ci battiamo per la tutela dell’ambiente e la riscoperta del “saper fare”, siamo perfettamente in sintonia con Maurizio Pallante e le sue proposte: le pratichiamo tutti i giorni”.

Benvenuti, dunque, nella Decrescita felice di Maretto: il pranzo è servito.

17 Marzo 2009 - Scrivi un commento
Ti è piaciuto questo articolo? Cosa aspetti, iscriviti alla nostra newsletter!

E-mail
Un lettore ha commentato questo articolo:
25/3/09 07:44, emiliano ha scritto:
troppo togo il crotin....viva i fratelli russo....
Arianna Editrice
Macro Credit
Mappa Mondo Nuovo
PAROLE CHIAVE
LIBRI CONSIGLIATI
La decrescita felice

I segnali sulla necessità di rivedere il parametro della crescita su cui si fondano le società industriali...
Continua...
Adesso Basta

Un lavoro, una carriera manageriale invidiabile già a soli 30 anni, una casa di lusso, la possibilità di...
Continua...
L'Insostenibile Leggerezza dell'Avere

In un passato anche recente molti preannunciarono che il sistema economico e il modello di sviluppo del mondo...
Continua...
La Scommessa della Decrescita

Il termine "decrescita" suona come una scommessa o una provocazione, nonostante la generale consapevolezza...
Continua...
La Felicità Sostenibile

Ii modello economico, sociale e politico dominante sta crollando sotto i colpi della crisi finanziaria...
Continua...
Ritorno al Passato

I giacimenti di petrolio si stanno rapidamente esaurendo. quali saranno le conseguenze di questo accadimento...
Continua...
Decrescita e Migrazioni

Un sistema economico fondato sulla crescita del prodotto interno lordo deve aumentare in continuazione il...
Continua...
Un Programma Politico per la Decrescita

Il movimento per la decrescita felice si propone di mettere in rete le esperienze di persone e gruppi che...
Continua...
VIDEO COLLEGATI
Arrivano i locali della decrescita
Maretto (Asti) e' il primo locale della decrescita. Un locale che ha deciso di abbattere inutili sprechi e di impegnarsi non...
ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI
LINK ESTERNI
TERRANAUTA TV
Cohousing a Castel Merlino
Altri video su TERRANAUTA TV...
ARTICOLI CORRELATI
ULTIMI COMMENTI
gian_paolo ha commentato l'articolo Nucleare e salute, un'altra ragione per dire no
carlo ha commentato l'articolo Quel che resta del Polo
linda maggiori ha commentato l'articolo Latte materno, diossine e Pcb
Simone ha commentato l'articolo Prahlad Jani, l'asceta che si autoalimenta da 74 anni
grazia ha commentato l'articolo Orti urbani: sostenibilità e socialità