Consigli pratici per risparmiare acqua, soldi ed energia

Quanta acqua spreca ognuno di noi quotidianamente? E con essa, quanti soldi? Eppure risparmiare è molto più semplice di quanto crediamo: basta un po’ di consapevolezza e qualche semplice “trucco” domestico…

CONDIVIDI: Condividi su Facebook Condividi su Ok Notizie Condividi su Fai Informazione Condividi su del.icio.us Condividi su Twitter Condividi su Digg Condividi su Technorati Condividi su Google

di Alessandra Bove

Rubinetto acqua potabile
Moltissima acqua potabile va sprecata in un normale rubinetto
Considerando lo spreco idrico che si è fatto e si fa nel nostro Paese – a partire dalla rete idrica nazionale, passando per gli inefficienti sistemi di irrigazione in agricoltura fino ad arrivare nelle nostre case – appare evidente che noi dell’acqua non ne abbiamo mai compreso il valore.

Eppure, dopo il decreto legge del 5 agosto 2008 , che la privatizza, impareremo a conoscerne il prezzo. Proviamo allora a trovare alcune semplici soluzioni che ci consentono di ridurne il consumo domestico.

C’è da dire, innanzitutto, che adoperare acqua potabile per la pulizia personale, per lavare pavimenti, stoviglie, panni e per l’uso igienico nei water non è necessario: resta sempre e comunque uno sperpero.

Cominciamo, intanto, a capire quanta acqua scorre dal nostro rubinetto. Basta prendere un recipiente di cui conosciamo la capacità, ad esempio una bottiglia d’acqua o una caraffa. Cronometriamo il tempo che occorre per riempirla. Dividiamo i litri per i secondi misurati, moltiplichiamo per 60 secondi ed otteniamo i litri al minuto.

Se il valore è maggiore di 7L/min (in genere è di 12-13 L/min) allora possiamo fare qualcosa e cioè comprare, con una spesa di pochi euro, dei rompigetto areati che permettono un risparmio di circa il 50% dell’acqua che esce dai nostri rubinetti.

Un rompigetto
Installando un semplice rompigetto si può risparmiare lo spreco di notevoli quantità di acqua, nonché soldi ed energia
Infatti, grazie ad un sistema di retine e fori che ‘rompe’ l’acqua in piccole particelle e la miscela con l’aria, si riduce il getto d’acqua fino a 6-7L/min.

La sostituzione è semplicissima: svitiamo il rompigetto già esistente, inseriamo il nuovo riduttore di flusso all’interno della capsula indipendentemente dal tipo di filettatura e avvitiamo.

Stesso ragionamento può essere fatto con un riduttore di flusso per docce con cui si riesce a ridurre la portata fino a 9L/min. Il primo esperimento in questo senso in Italia è stato fatto nel Comune di Bagnacavallo, in Provincia di Ravenna.

Qui agli abitanti è stato distribuito uno speciale kit per il risparmio, oltre ad una serie di consigli utili per ridurre gli sprechi. Il risultato è stato assolutamente positivo: i riduttori di flusso hanno portato ad un risparmio idrico pari al 10%.

Questi semplici cambiamenti permettono di risparmiare sulla bolletta dell’acqua ma non solo! Infatti, dovendo scaldare minori quantità di acqua, consumeremo meno energia a vantaggio delle nostre tasche e dell’ambiente.

Passiamo ora allo sciacquone del water. Ogni getto rilascia circa 10 litri che, spesso, sono uno spreco. Lo sono ancora di più se pensiamo che, nella grande maggioranza dei casi, si sta usando acqua potabile quando non ha nessun senso farlo.

Acqua potabile
L'acqua è il bene più importante, eppure gran parte della popolazione ne è quasi priva. In compenso noi la usiamo per tirare lo sciacquone
Per limitare i danni possiamo sostituire il sistema di scarico tradizionale con uno a doppio pulsante, oppure, con un metodo fai da te, inserire nella cassetta una bottiglia di acqua, chiusa ermeticamente con il tappo e senza etichetta.

Una pratica migliore sarebbe quella di raccogliere l’acqua che utilizziamo per lavarci le mani o per pulire frutta e verdura ed adoperare prima questa per lo scarico. Certo, serve un po’ di accortezza ma se si pensa che nel mondo oltre un miliardo e mezzo di persone non ha accesso all’acqua potabile…

Del resto, evitare gli sprechi non costituisce “soltanto” un dovere verso coloro che non dispongono di risorse idriche, ma anche un vantaggio per noi stessi ed i nostri portafogli.

11 Marzo 2009 - Scrivi un commento
Ti è piaciuto questo articolo? Cosa aspetti, iscriviti alla nostra newsletter!

E-mail
Un lettore ha commentato questo articolo:
12/3/09 15:08, Maria ha scritto:
Io ho installato i regolatori di flusso, e proteggo tutti i rubinetti della mia abitazione con il kit Tonix.

www.tonix.it
Arianna Editrice
Macro Credit
Mappa Mondo Nuovo
PAROLE CHIAVE
LIBRI CONSIGLIATI
L'Insostenibile Leggerezza dell'Avere

In un passato anche recente molti preannunciarono che il sistema economico e il modello di sviluppo del mondo...
Continua...
Bebè a Costo Zero

Questa guida al consumo critico si addentra nell'affollato mondo dei prodotti per l'infanzia, per scoprire...
Continua...
Il consumo critico

La strategia vincente per una spesa "giusta" e lo stile di vita del consumatore consapevole, selettivo,...
Continua...
Il Voto nel Portafoglio

C'è un voto che si esercita collettivamente, e fa vivere la democrazia. C'è un voto, però, che può...
Continua...
Manuale di Autoproduzione delle Sementi

Il manuale è il risultato di un lavoro di 15 anni finalizzato alla ricerca e al recupero di vecchie varietà...
Continua...
La Fatica e l'Ingegno

Le tecniche per la costruzione di buone ruote per i carri si tramandavano di padre in figlio ed erano...
Continua...
Ecologia al gabinetto

Dopo il fallimento dei depuratori per riconsiderare radicalmente il nostro atteggiamento verso lo smaltimento...
Continua...
ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI
LINK ESTERNI
TERRANAUTA TV
The story of Stuff - La storia delle cose
Altri video su TERRANAUTA TV...
ARTICOLI CORRELATI
ULTIMI COMMENTI
gian_paolo ha commentato l'articolo Nucleare e salute, un'altra ragione per dire no
carlo ha commentato l'articolo Quel che resta del Polo
linda maggiori ha commentato l'articolo Latte materno, diossine e Pcb
Simone ha commentato l'articolo Prahlad Jani, l'asceta che si autoalimenta da 74 anni
grazia ha commentato l'articolo Orti urbani: sostenibilità e socialità