Bambù, ecologico ed economico, oggi anche materiale da costruzione

Il bambù dimostra di essere una materia prima sbalorditivamente versatile ed ecologica. Gli impieghi si moltiplicano e spaziano dall’industria tessile a quella mobiliera, ma le innovazioni più importanti vengono dal settore edile.

CONDIVIDI: Condividi su Facebook Condividi su Ok Notizie Condividi su Fai Informazione Condividi su del.icio.us Condividi su Twitter Condividi su Digg Condividi su Technorati Condividi su Google

di Virginia Greco

bamboo canne
Il bambù è abbondantissimo nel sud del mondo e facile da coltivare in gran quantità

Chi l’avrebbe mai detto che il bambù fosse una pianta tanto prodigiosa? Ai germogli nella cucina cinese e alle sedie da giardino eravamo abituati, ma negli ultimi anni gli impieghi di tale materiale si sono moltiplicati o enormemente diffusi (mentre un tempo erano prerogativa solo di alcuni paesi). Al giorno d’oggi esso è utilizzato per la fabbricazione di filati e tessuti, carta, mobili, parquet, strumenti musicali, biciclette e addirittura case e ponti. Le sue caratteristiche meccaniche e la grande abbondanza lo rendono un materiale da costruzione anche per grandi strutture, incredibilmente conveniente, soprattutto per i paesi del sud del mondo nei quali è particolarmente diffuso.

Quella attuale è l’era del bambù. Le esportazioni di questa pianta da parte della Cina si sono decuplicate nell’arco di due anni; il Centro tedesco per l’informazione sul bambù indica una crescita del giro di affari tra il 10 e il 20% all’anno per ogni azienda che impiega il suddetto vegetale come materia prima fondamentale, nonostante le imprese del settore continuino ad aumentare di pari passo.

Il bambù gode di grandissimo favore anche tra gli ecologisti. La pianta cresce con una rapidità spaventosa, fino a 60 cm al giorno, si adatta alle più svariate condizioni atmosferiche e si manifesta in ben 1300 varietà. La sua coltivazione non richiede l’impiego di alcun agente antiparassitario o concime, per tale motivo è una pianta estremamente resistente; è inoltre, leggero e flessibile, mentre la corteccia è molto solida.

bamboo
La pianta cresce con una rapidità spaventosa, fino a 60 cm al giorno, si adatta alle più svariate condizioni atmosferiche e si è manifestata in ben 1300 varietà
Come ogni pianta, il bambù è in grado di assorbire anidride carbonica restituendo ossigeno all’atmosfera, ma è particolarmente efficiente in questi termini: alcune specie possono produrre il 35% di ossigeno in più rispetto a quanto ne produrrebbe una stessa superficie ricoperta di altri alberi.

In tempi recenti sono stati condotti molti studi su questo materiale nell’ambito dell’architettura e dell’ingegneria. E’ possibile individuare anche numerose tesi di laurea che indagano l’impiego del bambù quale versatile ed economico materiale da costruzione.

vestito_bambù
il bambù viene adoperato anche nell'industria tessile
Francisco Gallo Mejia, ricercatore spagnolo, ha messo a punto un bio-composto del bambù in grado di immagazzinare il carbonio assorbito dal vegetale; in tal modo il gas serra acquisito non viene più sprigionato. Questa innovazione tecnologica ha fatto meritare a Gallo Mejia la vittoria del premio messo in palio dalla Fondazione Altran per l’Innovazione. “Ridurre il tasso di CO2 nell’atmosfera, la nostra sfida tecnologica” era il tema del 2008 e “Un magazzino di diossido di carbonio abitabile” il titolo del progetto presentato. La Fondazione Altran ha voluto sottolineare che la proposta di Gallo Mejia è stata particolarmente apprezzata perché positiva sotto tre aspetti.

Dal punto di vista dell’innovazione tecnologica, la creazione di nuovi composti a partire dal bambù apre le porte a vari possibili sviluppi futuri e consente senza dubbio la realizzazione di infrastrutture molto economiche ed energeticamente efficienti.

Considerando la questione ambientale, la coltivazione del bambù non richiede l’uso di fertilizzanti inquinanti e quindi preserva il suolo; inoltre, come visto, immagazzina una gran quantità di anidride carbonica. Si aggiunga a questo il fatto che l’impiego di bambù nella costruzione di edifici permette di ridurre notevolmente la quantità di cemento e di calcestruzzo utilizzati. Il cemento Portland durante la fabbricazione produce grandissime quantità di gas serra, mentre per assemblare il calcestruzzo si utilizzano ingenti porzioni di inerti naturali, che non dovranno più essere usati e quindi estratti.

Il terzo aspetto è altrettanto interessante e importante. Il bambù è . E’ auspicabile che popoli in regioni in cui vige un alto tasso di povertà diano vita a massicce colture di tale pianta e la usino poi per costruirsi essi stessi le abitazioni. “L’ambizione di questo progetto è quello di supportare lo sviluppo di un’attività industriale sostenibile a livello locale, promuovendo l’economia del posto lungo tutto il ciclo produttivo.”, recita il comunicato stampa rilasciato dalla Altran. “L’aspirazione è di permettere alle popolazioni locali di prendere parte al progetto interamente, grazie anche al microcredito, acquistando terreni, coltivando il bambù, avviando attività imprenditoriali e costruendo case”.

ponte_bamboo
Un esempio di costruzione edilizia in bambù
Il bambù dimostra dunque di essere un materiale dai molteplici impieghi, ma anche dalle numerose virtù. Ciò giustifica la sua vertiginosa diffusione in svariati settori industriali. Abbigliamento e tessuti in tale materiale iniziano a fare capolino anche dalle nostre parti, affiancando quelli in canapa e persino battendoli in termini economici. Ma aspettiamo di vedere i progressi in campo edile, senza dubbio un contributo fondamentale alla bioarchitettura e all’ingegneria civile ecocompatibile e sostenibile.

L’unica perplessità appare il fatto che il bambù sia deteriorabile, sicuramente più del cemento, ma studiosi della materia assicurano che tramite accorgimenti protettivi in fase di progetto (buone fondazioni, ampi sporti delle coperture, ecc.), nonché dei trattamenti specifici sui materiali derivati utilizzati, consentono agli edifici di resistere a lungo.

Dunque, buona casa di bambù a tutti, non solo sull’albero!

9 Febbraio 2009 - Scrivi un commento
Ti è piaciuto questo articolo? Cosa aspetti, iscriviti alla nostra newsletter!

E-mail
5 lettori hanno commentato questo articolo:
1/7/10 14:38, Andrea ha scritto:
Salve,
studio design e mi stato affidato un progetto importante,
ho deciso di utilizzare il bambu da costruzione non decorativo quindi, dove posso reperirlo qui in Italia?
Grazie!
4/10/09 22:13, giorgio ha scritto:
sito molto simpatico ed informativo. grazie.

vi saluto da san francisco
http://frugalgreentips.com
2/10/09 12:02, Altran Italia ha scritto:
Il materiale da costruzione ideato da Francisco Gallo Mejia per il BambHaus project deriva dal bambù Guadua. Il nuovo composito rispecchia pienamente le caratteristiche principali della pianta: resistenza e flessibilità. Gli edifici realizzati con il materiale composito sono perciò resistenti a calamità naturali (terremoti, uragani, etc); inoltre si registra un costante miglioramento della performance del materiale composito in termini di riduzione dei costi per la manutenzione e soprattutto di durata nel tempo.

Per saperne di più:
www.altran-foundation.org
www.altran.it

Visita la fan page BambHaus su Facebook
oppure manda una email a: marcom@altran.it
10/7/09 17:26, Alberto ha scritto:
Si possono trovare molte informazioni su www.bambuitalia.it
31/5/09 07:17, vanina ha scritto:
sono interessata al bamboo come materiale da costruzione. vorrei saper quale tipo di bamboo puo essere utilizzato per la costruzione di abitazioni e sopratutto se il bamboo è resistente alla salsedine, al sole e alvento forte (50 nodi). che tipo di manutenzione richiede e quanto puo durare una struttura.
grazie
vanina
Arianna Editrice
Macro Credit
Mappa Mondo Nuovo
PAROLE CHIAVE
LIBRI CONSIGLIATI
Guida alla Bioedilizia e all'Arredamento Ecologico

Una guida completa con tutti gli indirizzi e le indicazioni pratiche sull'ecologia dell'abitare. Uno...
Continua...
Manuale di Bioedilizia

Perche´ fare una costruzione in Bioedilizia? Come fare una costruzione in Bioedilizia? A queste...
Continua...
Il Libro Completo della bioedilizia

La bioedilizia risponde all'esigenza sempre più diffusa del "costruire sano", a basso impatto ambientale e...
Continua...
Bioedilizia

Questo libro-manuale sulla bioedilizia presenta una serie di problematiche interdisciplinari che riguardano...
Continua...
La casa ecologica

Trattazione di tutti i temi principali dell'abitare sano. Utile per chi voglia trasformare la propria casa in...
Continua...
ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI
TERRANAUTA TV
Introduzione alla Bioarchitettura e al Feng Shui
Altri video su TERRANAUTA TV...
ARTICOLI CORRELATI
ULTIMI COMMENTI
gian_paolo ha commentato l'articolo Nucleare e salute, un'altra ragione per dire no
carlo ha commentato l'articolo Quel che resta del Polo
linda maggiori ha commentato l'articolo Latte materno, diossine e Pcb
Simone ha commentato l'articolo Prahlad Jani, l'asceta che si autoalimenta da 74 anni
grazia ha commentato l'articolo Orti urbani: sostenibilità e socialità