Legambiente

Un albero da piantare nel BosCO2 di Natale

Quest'anno rinunciamo ad un albero vero di Natale per piantarne uno in un parco che diventerà il primo bosCO2 di Natale d'Italia. Questa la nuova iniziativa di Legambiente e AzzeroCo2 per un Natale amico del clima.

CONDIVIDI: Condividi su Facebook Condividi su Ok Notizie Condividi su Fai Informazione Condividi su del.icio.us Condividi su Twitter Condividi su Digg Condividi su Technorati Condividi su Google


Un albero da piantare nel BosCO2 di Natale. E’ il regalo sostenibile proposto da Legambiente e Azzero Co2 per dare un’impronta ecologica al proprio Natale. L’inquinamento atmosferico e i cambiamenti climatici sono una realtà da non poter ignorare neanche quando arrivano le feste e così l’idea è quella di rinunciare all’albero “vero” in casa ma anche in un’azienda, o in un ente pubblico e piantarlo in un parco che diventerà il primo bosCO2 di Natale d’Italia.

Un regalo originale per una persona cara o un dipendente e allo stesso tempo un contributo reale alla riduzione della CO2, tra i principali gas responsabili del riscaldamento globale.

Con venti alberi, ad esempio, si potranno risparmiare all’ambiente ben 14 tonnellate di CO2, equivalenti al consumo annuo di elettricità in un ufficio con 10 dipendenti.

La quantità di anidride carbonica assorbita dagli alberi sarà calcolata sulla base dei Good Practice Guidance for Land Use, Land-Use Change and Forestry (GPGLULUCF) della IPCC e la corretta applicazione del metodo di calcolo sarà certificata da Azzero Co2 per garantire al cittadino o all’azienda l’effettiva riduzione delle emissioni di anidride carbonica.

Un dono quindi che non rimarrà sulla carta: insieme all’attestato da poter utilizzare come biglietto di auguri, che certifica l’acquisto, il tipo di albero e il luogo dove sarà piantato, chi vorrà, potrà andare a “visitare” il proprio albero nell’area verde e verificare lo sviluppo del progetto.

I primi interventi di forestazione sono previsti in Piemonte nel Parco fluviale del Po e dell’Orba. I crediti di emissioni certificati associati alle piantumazioni verranno iscritti in un registro di crediti di emissione tenuto da AzzeroCO2 che ne garantirà la trasparenza e la tracciabilità.

Legambiente e AzzeroCO2 definiranno con il Parco anche le procedure di gestione di queste aree per garantire anche la manutenzione delle nuove aree boscate.

Per regalare un albero contattare:

campagne@legambiente.eu

emarketing@azzeroco2.it

Il prezzo dell’operazione è di 40,00 euro per ogni albero!

2 Dicembre 2008 - Scrivi un commento
Ti è piaciuto questo articolo? Cosa aspetti, iscriviti alla nostra newsletter!

E-mail
Arianna Editrice
Macro Credit
Mappa Mondo Nuovo
IN VETRINA
A partire da quest'estate, molte località italiane diventano balneabili "per decreto". In altre parole interi tratti di costa vengono dichiarati balneabili, non perché meno inquinati, ma solo perché è cambiata la legge. Legambiente denuncia la questione come un passo indietro in tema di depurazione, che lascia un deficit imbarazzante ad uno dei Paesi più industrializzati al mondo.
SITO UFFICIALE
PAROLE CHIAVE
LIBRI CONSIGLIATI
Mutamenti Climatici

Quante volte abbiamo ascoltato con una punta di scetticismo chi ci parlava di mutamenti di clima?Eppure negli...
Continua...
Fermiamo Mr. Burns

1987: con un referendum abrogativo gli italiani dicono NO al nucleare.2007: nonostante la decisione del...
Continua...
Risparmiare sui Consumi

Risparmiare energia, ridurre i consumi, riciclare correttamente i rifiuti: ecco una guida agile per...
Continua...
Ecologia Profonda

In questo libro vengono distinti per chiarezza due tipi di ecologia: una “ecologia di...
Continua...
Terra il Pianeta Prezioso

Inquinamento, deforestazione, mutamenti climatici, animali in via di estinzione... Proteggere la Terra non...
Continua...
ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI
ARTICOLI CORRELATI
ULTIMI COMMENTI
gian_paolo ha commentato l'articolo Nucleare e salute, un'altra ragione per dire no
carlo ha commentato l'articolo Quel che resta del Polo
linda maggiori ha commentato l'articolo Latte materno, diossine e Pcb
Simone ha commentato l'articolo Prahlad Jani, l'asceta che si autoalimenta da 74 anni
grazia ha commentato l'articolo Orti urbani: sostenibilità e socialità