Spazio ai lettori

Nata Femmina, la lettera di Elvira Dones a Berlusconi

In seguito ad una infelice battuta del premier sulle "belle ragazze albanesi", la scrittrice albanese Elvira Dones ha rivolto una lettera aperta al Presidente Berlusconi. In visita a Tirana lo scorso febbraio, durante l'incontro con Berisha, il premier ha attaccato gli scafisti e ha chiesto più vigilanza all'Albania. Poi ha aggiunto: "Faremo eccezioni solo per chi porta belle ragazze".

CONDIVIDI: Condividi su Facebook Condividi su Ok Notizie Condividi su Fai Informazione Condividi su del.icio.us Condividi su Twitter Condividi su Digg Condividi su Technorati Condividi su Google

prostitute
Mi hanno raccontato sprazzi delle loro vite violate, strozzate, devastate
Egregio Signor Presidente del Consiglio, le scrivo su un giornale che lei non legge, eppure qualche parola gliela devo, perché venerdì il suo disinvolto senso dello humor ha toccato persone a me molto care: "le belle ragazze albanesi". Mentre il premier del mio paese d'origine, Sali Berisha, confermava l'impegno del suo esecutivo nella lotta agli scafisti, lei ha puntualizzato che "per chi porta belle ragazze possiamo fare un'eccezione".

Io quelle "belle ragazze" le ho incontrate, ne ho incontrate a decine, di notte e di giorno, di nascosto dai loro magnaccia, le ho seguite da Garbagnate Milanese fino in Sicilia.

Mi hanno raccontato sprazzi delle loro vite violate, strozzate, devastate. A "Stella" i suoi padroni avevano inciso sullo stomaco una parola: puttana. Era una bella ragazza con un difetto: rapita in Albania e trasportata in Italia, si rifiutava di andare sul marciapiede. Dopo un mese di stupri collettivi ad opera di magnaccia albanesi e soci italiani, le toccò piegarsi. Conobbe i marciapiedi del Piemonte, del Lazio, della Liguria, e chissà quanti altri. E' solo allora - tre anni più tardi - che le incisero la sua professione sulla pancia. Così, per gioco o per sfizio.

Ai tempi era una bella ragazza, sì. Oggi è solo un rifiuto della società, non si innamorerà mai più, non diventerà mai madre e nonna. Quel "puttana" sulla pancia le ha cancellato ogni barlume di speranza e di fiducia nell'uomo, il massacro dei clienti e dei protettori le ha distrutto l'utero.

Sulle "belle ragazze" scrissi un romanzo, pubblicato in Italia con il titolo Sole bruciato. Anni più tardi girai un documentario per la tv svizzera. Andai in cerca di un'altra bella ragazza, si chiamava Brunilda, suo padre mi aveva pregato in lacrime di indagare su di lei. Era un padre come tanti altri padri albanesi ai quali erano scomparse le figlie, rapite, mutilate, appese a testa in giù in macellerie dismesse se osavano ribellarsi. Era un padre come lei, Presidente, solo meno fortunato. E ancora oggi il padre di Brunilda non accetta che sua figlia sia morta per sempre, affogata in mare o giustiziata in qualche angolo di periferia. Lui continua a sperare, sogna il miracolo.

E' una storia lunga, Presidente... ma se sapessi di poter contare sulla sua attenzione, le invierei una copia del mio libro, o le spedirei il documentario, o farei volentieri due chiacchiere con lei. Ma l'avviso, signor Presidente, alle battute rispondo, non le ingoio.

In nome di ogni Stella, Bianca, Brunilda e delle loro famiglie queste poche righe gliele dovevo. In questi vent'anni di difficile transizione l'Albania s'è inflitta molte sofferenze e molte ferite con le sue stesse mani, ma nel popolo albanese cresce anche la voglia di poter finalmente camminare a spalle dritte e testa alta.

L'Albania non ha più pazienza né comprensione per le umiliazioni gratuite. Credo che se lei la smettesse di considerare i drammi umani come materiale per battutacce da bar a tarda ora, non avrebbe che da guadagnarci.

Questa "battuta" mi sembra sia passata sottotono in questi giorni in cui infuria la polemica Bertolaso, ma si lega profondamente al pensiero e alle azioni di uomini come Berlusconi e company, pensieri e azioni in cui il rispetto per le donne é messo sotto i piedi ogni giorno, azioni che non sono meno criminali di quelli che sfruttano le ragazze albanesi, sono solo camuffate sotto gesti galanti o regali costosi. Mi vergogno profondamente e chiedo scusa anch'io a tutte le donne albanesi.

Merid Elvira Dones

PER SAPERNE DI PIU' SULL'ARGOMENTO
Le Radici della Prostituzione

O prostituta o madre, pare che alle donne poche altre alternative siano state riservate. con agghiacciante...
Continua...
Corpi a Tratta

Il fenomeno della tratta ha dimensioni globali. pagine dense di dati ma soprattutto di esperienza vissuta. il...
Continua...
14 Maggio 2010 - Scrivi un commento
Ti è piaciuto questo articolo? Cosa aspetti, iscriviti alla nostra newsletter!

E-mail
4 lettori hanno commentato questo articolo:
16/6/10 08:08, Emanuele ha scritto:
L'Illustre pare solito circondarsi di donne arredo e questo non può averne condizionato la prospettiva. Se a questo aggiungiamo i trascorsi (e i presenti) cabarettistici, quello che ne deriva è sotto gli occhi di tutti: battute grevi da bar, ritenute adatte e gradite alle masse di italiani cresciuti a cosce e seni; totale menefreghismo dei drammi personali che stanno dietro, nel caso specifico, alla "bella ragazza albanese" che passa l'Adriatico sul gommone, per essere servita al represso di turno; sensazione di onnipotenza non molto diversa da quella che agita i tanti che girano senza uno straccio di cultura, di educazione e di senso civico.
Amen
14/6/10 06:59, Chiara ha scritto:
Sono donna e mi ritengo persona di larghe vedute.
Eppure trovo che le battute del Premier sul popolo femminile siano imperdonabilmente leggere!
Credo ci sia, in lui, la volontà di risultare in qualche modo simpatico e ilare, ma in un gioco al bilancino, il piatto dell'indelicatezza, della brutta figura, della mancanza di stile (imperdonabile per un uomo di stato che certo non ha la libertà dell'avventore del bar dello stadio)... finisce per pesare assai più di quello della simpatia, o presunta tale, che crede di suscitare sull'italiano medio.
Non dev'esser facile giocare il suo ruolo, fatto di etichetta e di impegno nel fare e nel dire sempre la cosa giusta. Il "suo" popolo e la "sua" Italia ne sono ben consapevoli e lo invitano, pertanto, a farsi da parte per godere della gioia e dei proventi di tanti anni di onorato servizio, libero infine di beffeggiare chicchessia in assoluta libetà!
19/5/10 15:43, dj af ha scritto:
battuta ignobile, subito strumentalizzata !! bravi ! scrivete al presidente, invece di fare cortei contro i magnaccia !
18/5/10 17:57, Angelo Riviello ha scritto:
...e ci credo che fa di queste battute il nostro "premier"(sic!)...scherzando dice la verità...lui che è un cliente abituale delle "belle ragazze" (stando agli ultimi scandali, dai quali poi puntualmente si dissocia e, smentisce), che poi disconosce definendole "puttane" servendosi anche dei suoi amici giornalisti come per esempio, Bel Pietro, e di quell'altra squadra di "amici"( e "amiche") impiegati in politica al suo servizio...puttanieri ed ex veline e vallette "tuttofare"...E poi...e poi...per accontentare il suo popolo (di sordi e ciechi) scatenano una guerra contro la prostituzione, dove a guadagnarne sono i magnaccia del racket (anch'essi amici suoi?)...e dove la Carfagna prevede addirittura le manette per le "belle ragazze" costrette "a battere", peggiorando ancora di più la loro posizione.

Da quaestoargomento scottante si evince il ritratto di un'Italia di oggi, degradata e decadente, con la complicità del Vaticano, di un'Italia in mano a gente corrotta, spregiudicata, ipocrita, bigotta e immorale a 360°!
Arianna Editrice
Macro Credit
Mappa Mondo Nuovo
PERCHÉ QUESTA RUBRICA
Terranauta, fin dalla sua nascita ha coinvolto i suoi lettori nella costruzione dell'agenda. Oggi più che mai abbiamo bisogno del vostro contributo. Ecco perché abbiamo deciso di creare una sezione che pubblichi alcune delle lettere che riceviamo. Uno spazio per denunciare, rettificare, raccontare esperienze virtuose e molto altro ancora. Terranauta, lo leggi, lo scrivi.
PAROLE CHIAVE
LIBRI CONSIGLIATI
L'influenza Suina A/h1n1 E I Pericoli Della Vaccinazione Antinfluenzale

Tutto quello che devi sapere per tutelare davvero la tua salute e quella dei tuoi cari: ? l'influenza a/h1n1...
Continua...
Manuale Pratico della Transizione

Una guida pratica per ogni comunità che desidera avviarsi verso la transizione. le transition towns sono...
Continua...
Geopolitica dell'Acqua

L'acqua è alla base della vita del pianeta. è, dunque, un bene comune o un bene economico? l'acqua è la...
Continua...
Come non Farsi Rapinare dalla Banca - DVD

Daniela lorizzo barberini presenta un dvd guida, un videocorso formativo completo che permette di acquisire...
Continua...
Vivere Senza Petrolio - The Power Of Community - DVD

Vivere senza petrolio è un film che racconta la straordinaria forza e tenacia del popolo che per primo si è...
Continua...
Il Club Bilderberg

Arriva finalmente anche in italia il libro che racconta la vera storia del più potente e segreto organo...
Continua...
Il Mondo Secondo Monsanto

Monsanto è leader mondiale nella produzione degli organismi geneticamete modificati (ogm) ed è una delle...
Continua...
Alimentazione Vegetariana - Teoria e Pratica

Tutto sulla teoria e sulla praticadell'alimentazione vegetariana racchiusoin un volume tra i più aggiornatie...
Continua...
ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI
LINK ESTERNI
ARTICOLI CORRELATI
ULTIMI COMMENTI
gian_paolo ha commentato l'articolo Nucleare e salute, un'altra ragione per dire no
carlo ha commentato l'articolo Quel che resta del Polo
linda maggiori ha commentato l'articolo Latte materno, diossine e Pcb
Simone ha commentato l'articolo Prahlad Jani, l'asceta che si autoalimenta da 74 anni
grazia ha commentato l'articolo Orti urbani: sostenibilità e socialità