Legambiente

Rifiuti, la Corte europea condanna la Campania

Legambiente: la Corte europea condanna l’Italia per il caso rifiuti in Campania. Ma nella stessa Campania ci sono anche esempi positivi da imitare. 150 comuni hanno saputo affrontare la questione rifiuti in modo efficace e utile.

CONDIVIDI: Condividi su Facebook Condividi su Ok Notizie Condividi su Fai Informazione Condividi su del.icio.us Condividi su Twitter Condividi su Digg Condividi su Technorati Condividi su Google

rifiuti campania sentenza
La Corte europea condanna l’Italia per il caso rifiuti in Campania
“Una sentenza meritata. Quindici anni di commissariamento della regione non sono serviti a null’altro che a sprecare circa 3 miliardi di euro per avere, ad oggi, impianti di trattamento inadeguati, centinaia di siti da bonificare in tutta la regione, emergenze sanitarie da affrontare e multe salate da pagare”. Questa la dichiarazione di Stefano Ciafani, responsabile scientifico di Legambiente sulla sentenza della Corte europea che ha condannato l’Italia per non aver messo in campo soluzioni integrate e funzionali per la gestione dei rifiuti in Campania e aver, in questo modo, messo a rischio la salute dei cittadini.

“Eppure” – ha continuato Ciafani – “proprio in Campania ci sono 150 comuni che hanno saputo affrontare la questione rifiuti in modo efficace e utile. 150 comuni che hanno attivato la raccolta differenziata e raggiunto gli obiettivi previsti dalla legge. Salerno, in particolare, si è distinta per efficacia e concretezza nell’aver attivato, unico capoluogo della regione, la raccolta porta a porta in tutta la città”.

“Il problema dei rifiuti in Campania, che sta costando il blocco di 500 milioni di euro destinati alla regione dall’Ue, non era quindi irrisolvibile” – ha sottolineato il presidente di Legambiente Campania Michele Buonomo –. “Al contrario, la replica delle buone pratiche portate avanti in solitudine da questi Comuni virtuosi avrebbero potuto rappresentare la soluzione più concreta e positiva, mentre proprio questi, sono stati penalizzati dall’assenza degli impianti di compostaggio in loco”.

PER SAPERNE DI PIU' SULL'ARGOMENTO
Biutiful Cauntri - Libro + DVD

Una camorra dai colletti bianchi, imprenditoria deviata e istituzioni colluse. 1.200 discariche abusive, un...
Continua...
Ecoballe

Napoli, quattordici anni di emergenza. rifiuti a ogni angolo di strada. politici nel mirino. costi alle...
Continua...
Rifiuto Riduco e Riciclo per Vivere Meglio

dall'emergenza rifiuti in campania alla verità sugli impianti di incenerimento. dalla raccolta...
Continua...
 
4 Marzo 2010 - Scrivi un commento
Ti è piaciuto questo articolo? Cosa aspetti, iscriviti alla nostra newsletter!

E-mail
Arianna Editrice
Macro Credit
Mappa Mondo Nuovo
IN VETRINA
A partire da quest'estate, molte località italiane diventano balneabili "per decreto". In altre parole interi tratti di costa vengono dichiarati balneabili, non perché meno inquinati, ma solo perché è cambiata la legge. Legambiente denuncia la questione come un passo indietro in tema di depurazione, che lascia un deficit imbarazzante ad uno dei Paesi più industrializzati al mondo.
SITO UFFICIALE
PAROLE CHIAVE
LIBRI CONSIGLIATI
Mutamenti Climatici

Quante volte abbiamo ascoltato con una punta di scetticismo chi ci parlava di mutamenti di clima?Eppure negli...
Continua...
Fermiamo Mr. Burns

1987: con un referendum abrogativo gli italiani dicono NO al nucleare.2007: nonostante la decisione del...
Continua...
Risparmiare sui Consumi

Risparmiare energia, ridurre i consumi, riciclare correttamente i rifiuti: ecco una guida agile per...
Continua...
Ecologia Profonda

In questo libro vengono distinti per chiarezza due tipi di ecologia: una “ecologia di...
Continua...
Terra il Pianeta Prezioso

Inquinamento, deforestazione, mutamenti climatici, animali in via di estinzione... Proteggere la Terra non...
Continua...
ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI
ARTICOLI CORRELATI
ULTIMI COMMENTI
gian_paolo ha commentato l'articolo Nucleare e salute, un'altra ragione per dire no
carlo ha commentato l'articolo Quel che resta del Polo
linda maggiori ha commentato l'articolo Latte materno, diossine e Pcb
Simone ha commentato l'articolo Prahlad Jani, l'asceta che si autoalimenta da 74 anni
grazia ha commentato l'articolo Orti urbani: sostenibilità e socialità