Campagna per la piccola agricoltura contadina

Lo scorso 7 dicembre si è tenuto un incontro fra i rappresentati delle associazioni che promuovono la campagna popolare per una legge che possa riconoscere il lavoro contadino e un’agricoltura di piccola scala, dimensionata sul lavoro contadino e sull’economia familiare, orientata all’autoconsumo e alla vendita diretta; un’agricoltura di basso o nessun impatto ambientale, fondata su una scelta di vita legata a valori di benessere o ecologia o giustizia o solidarietà più che a fini di arricchimento e profitto.

CONDIVIDI: Condividi su Facebook Condividi su Ok Notizie Condividi su Fai Informazione Condividi su del.icio.us Condividi su Twitter Condividi su Digg Condividi su Technorati Condividi su Google

bioregionalismo campagna popolare agricoltura
L'incontro fra i rappresentanti delle associazioni promotrici della campagna popolare per una legge che riconosca il lavoro contadino e lo liberi dalla burocrazia, si è tenuto all'agriturismo San Marco di Rosignano Marittimo
Rosignano Marittimo (LI) lunedì 7 dicembre 2009.

L'incontro fra i rappresentanti delle associazioni promotrici della campagna popolare per una legge che riconosca il lavoro contadino e lo liberi dalla burocrazia, si è tenuto all'agriturismo San Marco di Rosignano Marittimo.

L'iniziativa era stata annunciata a Torriglia sull'Appennino Genovese, in coincidenza col Mandillo dei semi, scambio amatoriale di semi autoprodotti, svoltosi nella sede istituzionale del Parco dell'Antola (18/01/09).

Sono state raccolte oltre cinquemila firme mirate, in occasione di raduni di contadini o di avvenimenti collegati. Oltre tremila firme sono state raccolte nel modo tradizionale con banchi allestiti allo scopo e le rimanenti adesioni sono pervenute per via telematica.

Questo patrimonio di sottoscrizioni è risultato proveniente da tutte le venti regioni italiane ed il maggior numero di firme è stato raccolto in Lombardia e in Veneto. Dieci mesi di raccolta delle firme sono stati considerati una prima tappa e non la conclusione di una campagna popolare che voglia durare fino al conseguimento di risultati.

Lo scrigno autografo di migliaia di persone esprime la volontà civile di partecipazione alle decisioni di natura politica sul futuro dei riconosciuti protagonisti dell'agricoltura custode della biodiversità. Si propone come dono consapevole per coloro che sapranno fare tesoro nelle istituzioni competenti elettive o sindacali d'Italia e dell'Unione Europea. Come Re Magi dalle mani incallite, i rappresentanti delle associazioni rurali promotrici della campagna popolare per il riconoscimento del lavoro contadino e per la sua liberazione dalla burocrazia, si pongono in cammino seguendo la luce della stella cometa di chi vorrà ascoltarli per la rinascenza di quello storico Presepe Italiano di cultura e di paesaggio durevole custodito e promosso da uomini e non da figuranti.

Porre oggi a dimora una fragile foglia di lattuga dai semi della propria terra, diviene un gesto importante per la sovranità alimentare e un segno grande per il pacifico governo del mondo.

Rosignano Marittimo lunedì 7 dicembre 2009 - Cento anni dopo la morte di Geronimo della tribù Apache Chiricahua, ultimo capo degli Indiani d'America

(1829-1909).

campgna agricoltura biodiversità
Un’agricoltura irrinunciabile per mantenere fertile e curata la terra ), per mantenere ricca la diversità di paesaggi, piante e animali, per mantenere vivi i saperi, le tecniche e i prodotti locali, per mantenere popolate le campagne e la montagna
Premessa della Campagna Popolare:

ESISTE un numero imprecisato di persone che praticano un’agricoltura di piccola scala, dimensionata sul lavoro contadino e sull’economia familiare, orientata all’autoconsumo e alla vendita diretta; un’agricoltura di basso o nessun impatto ambientale, fondata su una scelta di vita legata a valori di benessere o ecologia o giustizia o solidarietà più che a fini di arricchimento e profitto; un’agricoltura quasi invisibile per i grandi numeri dell’economia, ma irrinunciabile per mantenere fertile e curata la terra (soprattutto in montagna e nelle zone economicamente marginali), per mantenere ricca la diversità di paesaggi, piante e animali, per mantenere vivi i saperi, le tecniche e i prodotti locali, per mantenere popolate le campagne e la montagna.

La Campagna Popolare è promossa:

- per quest’agricoltura che rischia di scomparire sotto il peso delle documentazioni imposte per lavorare e di regole tributarie, sanitarie e igieniche gravose.

- per ottenere un riconoscimento che la distingua dall’agricoltura imprenditoriale e industriale, per ottenere la rimozione degli ostacoli burocratici e dei pesi fiscali che ostacolano il lavoro dei contadini e la loro permanenza sulla terra.

Promotori della campagna popolare:

AgriBio Emilia-Romagna, Antica Terra Gentile, ARI, ASCI, CIR, Civiltà Contadina, Consorzio della Quarantina, Consorzio Le Galline Felici, Rete Bioregionale Italiana, WWOOF.

Riferimento telematico o indirizzo delle associazioni promotrici:

info@agribio.emr.it, ilcompascuo@gmail.com, fabrizio.garbarino@lamasca.it, salerin@libero.it, massimo.angelini@quarantina.it, robertolicalzi@legallinefelici.it, biodiversita@biodiversita.info, morettig@iol.it, redazione@wwoof.it

CIR-Mario Cecchi Comunità di Avalon 51010 Montevettolini Pistoia

PER SAPERNE DI PIU' SULL'ARGOMENTO
Ritorno alla Terra

Libro forte e visionario, lettura obbligatoria per chiunque abbia a cuore il futuro del pianeta mai come...
Continua...
Agricoltura è Disegnare il Cielo - Vol. 1

In questo libro sono raccolti i saggi più intramontabili dell'ecologist sull'agricoltura usciti in trentanni...
Continua...
13 Dicembre 2009 - Scrivi un commento
Ti è piaciuto questo articolo? Cosa aspetti, iscriviti alla nostra newsletter!

E-mail
Arianna Editrice
Macro Credit
Mappa Mondo Nuovo
PAROLE CHIAVE
LIBRI CONSIGLIATI
EBooks - L'Uomo Naturale

La vasta entità e profondità del problema ambientale coinvolge risvolti culturali, sociali, economici, di...
Continua...
Bioregione

Bio vuol dire vita, regione vuol dire luogo. bioregione è il luogo in cui viviamo, con le sue componenti...
Continua...
La Rivoluzione del Filo di Paglia

Questo libro rappresenta un punto di svolta per riavvicinarsi con occhi fiduciosi e non distruttivi alla...
Continua...
Acque Profonde

Acque profonde è un libro che parla di giornate in campagna, scandite dal tempo vero, quello delle stagioni,...
Continua...
Una Gioia Silenziosa

è possibile oggi abbandonare la vita urbana, abbracciare una vita senza comodità, accettare la precarietà,...
Continua...
ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI
TERRANAUTA TV
Alex Zanotelli e la privatizzazione dell'acqua
Altri video su TERRANAUTA TV...
ARTICOLI CORRELATI
ULTIMI COMMENTI
gian_paolo ha commentato l'articolo Nucleare e salute, un'altra ragione per dire no
carlo ha commentato l'articolo Quel che resta del Polo
linda maggiori ha commentato l'articolo Latte materno, diossine e Pcb
Simone ha commentato l'articolo Prahlad Jani, l'asceta che si autoalimenta da 74 anni
grazia ha commentato l'articolo Orti urbani: sostenibilità e socialità