Associazione RiSo, passione e solidarietà nella coltivazione del riso

Dal 2006 l’Associazione RiSo associa la coltivazione del riso a progetti di solidarietà che sostiene con i ricavati dalla vendita. È visto che il Natale si avvicina insieme alla voglia di regali, donare un sacchettino di riso prodotto nelle campagne di Vercelli, può essere un’idea originale e “solidale” da mettere sotto l’albero.

CONDIVIDI: Condividi su Facebook Condividi su Ok Notizie Condividi su Fai Informazione Condividi su del.icio.us Condividi su Twitter Condividi su Digg Condividi su Technorati Condividi su Google

riso italiano solidale associazione
Coltivare riso e sostenere, con gli utili derivati dalla vendita, progetti di sviluppo umanitario: è questa l’attività di Associazione RiSo (Riso Italiano Solidale)
Coltivare riso e sostenere, con gli utili derivati dalla vendita, progetti di sviluppo umanitario: è questa l’attività di Associazione RiSo (Riso Italiano Solidale), che dal 2006 lavora nelle campagne del vercellese, a Rovasenda.

La Cascina Teglio si trova a 400 metri dal centro del paese, lungo la strada provinciale per Cossato, nel cuore della baraggia vercellese. Ha una superficie complessiva di circa 80 ettari e il terreno è coltivato quasi esclusivamente a riso.

Il “padre” dell’azienda è Silvano Rubinetto, che nell’ottobre 2006 è andato in pensione dopo più di 30 anni dedicati con grande passione alla coltivazione del riso nell’azienda agricola Maria di Rovasenda presso la cascina Teglio.

Già vicino a progetti di solidarietà (in passato aveva collaborato alla costruzione di un ospedale in Madagascar, e trascorso un lungo periodo in Brasile con l’Operazione Mato Grosso), Silvano decise di continuare la sua amata attività rendendola utile alle popolazioni svantaggiate. Dal 2006 ad oggi sono stati sostenuti diversi progetti umanitari in particolare in Africa. L’associazione Komera Rwanda (di Genova) grazie anche al sostegno di RiSo sta svolgendo una fertile attività di aiuto a Gatare, dal “progetto pediatria” volto a combattere la mortalità infantile alla costruzione di banchi per le scuole, fino all’ultima ricerca in corso, portata avanti da due giovani architetti genovesi (Davide Pedemonte e Silvia Cama) mirata alla condivisione di tecniche di costruzione in terra cruda, materiale vantaggioso ed economico per le popolazioni ruandesi.

everest solidarietà progetti
Un progetto più piccolo, ma non meno importante è stato realizzato In Nepal, dove si è riusciti a portare l’acqua potabile al villaggio di Pangboche, uno dei più alti nella valle dell’Everest (circa 4500 metri s.l.m.)
Un progetto più piccolo, ma non meno importante è stato realizzato In Nepal, dove si è riusciti a portare l’acqua potabile al villaggio di Pangboche, uno dei più alti nella valle dell’Everest (circa 4500 metri s.l.m.).

In Mali, e più esattamente nell Imbidjadj, una delle zone desertiche dove l’acqua potabile è privilegio di pochi, l’associazione Imbidjadj Solidarité ha realizzato pozzi alimentati da pannelli fotovoltaici, anche qui un sostegno di R.I.So.

Un sostegno ancora in Guinea Bissau dove è stato attivato un progetto per l’utilizzo dell’olio di palma grezzo nella produzione di energia elettrica. Altri progetti in corso sono visibili al sito www.associazioneriso.org.

La parte principale del lavoro agricolo viene svolta da Silvano Rubinetto che continua così il suo lavoro di sempre, ma soprattutto in alcuni periodi dell’anno, ha bisogno di aiuto per rispettare i tempi, poter sperare in un buon raccolto e fornire quindi un più valido aiuto a chi ne ha bisogno.

È per questo che occorrono volontari (giovani, adulti e pensionati) disposti ad offrire un po’ del loro tempo (anche solo qualche giorno o qualche fine settimana) da dedicare ai lavori della tenuta agricola a Rovasenda. I lavori sono di vario tipo, alcuni facili da imparare e alla portata di tutti, altri più impegnativi che richiedono tempo e impegno per essere appresi, e costanza per portarli a termine in modo efficace.

diverse qualità riso
Attualmente l’Azienda produce varie qualità di riso: Carnaroli e Sant’Andrea, classici risi da risotto,ma anche Loto e Rosa Marchetti, quest’ultimo coltivato senza l’utilizzo di concimi e diserbanti, per una dieta naturale
Attualmente l’Azienda produce varie qualità di riso: Carnaroli e Sant’Andrea, classici risi da risotto,ma anche Loto e Rosa Marchetti, quest’ultimo coltivato senza l’utilizzo di concimi e diserbanti, per una dieta naturale. La qualità di riso di Baraggia è principalmente la tenuta di cottura, perché mantiene una maggiore consistenza del grano ed una minore collosità rispetto all’analogo prodotto di altre zone risicole. La maggior parte del prodotto è venduto all'ingrosso alle riserie, mentre per una piccola parte, grazie alla disponibilità della Riseria di Rovasenda di Giovanni Tomasoni, che provvede alla lavorazione ed al confezionamento, è iniziata la vendita al minuto: botteghe di commercio equo, gruppi di acquisto solidale (G.A.S.) e privati possono comprare il riso in eleganti sacchetti di stoffa da 2 e da 5 Kg. Un’idea originale e “solidale” da mettere sotto l’albero.

Susanna Mariani

1 Dicembre 2009 - Scrivi un commento
Ti è piaciuto questo articolo? Cosa aspetti, iscriviti alla nostra newsletter!

E-mail
Un lettore ha commentato questo articolo:
17/2/10 13:58, luigi lamanna ha scritto:
L'anno scorso, d'estate, mi è stato regalato da un amico un sacchetto di stoffa di riso da 5 Kg. L'ho trovato veramente squisito.Questo riso è stato comprato alla riseria di Pastore Mario di Asigliano vercellese. Vorrei sapere come posso e dove comprare un numero di 5 sacchetti per provvista propria e anche per farne regalo a qualche amico?Indirizzo:lamanna Luigi Antonio Corso Vittorio Emanuele 132 88834 Castelsilano (KR) Ho messo il mio indirizzo perchè non ho una Mail. Grazie.
Arianna Editrice
Macro Credit
Mappa Mondo Nuovo
PAROLE CHIAVE
LIBRI CONSIGLIATI
Il Mondo Secondo Monsanto - DVD

Un film-indagine che ci porta a riflettere sulle basi etiche della nostra società dei consumi: trasparente,...
Continua...
La Malattia non Esiste - Una sfida quantistica per la guarigione

Dopo anni di ricerche e pratica clinica l'autrice ha elaborato un metodo terapeutico che integra l'approccio...
Continua...
L'Influenza Suina A/h1n1 e i Pericoli della Vaccinazione Antinfluenzale

Tutto quello che devi sapere per tutelare davvero la tua salute e quella dei tuoi cari: ? l'influenza a/h1n1...
Continua...
Il Mondo Secondo Monsanto

Monsanto è leader mondiale nella produzione degli organismi geneticamete modificati (ogm) ed è una delle...
Continua...
Alimentazione Vegetariana - Teoria e Pratica

Tutto sulla teoria e sulla praticadell'alimentazione vegetariana racchiusoin un volume tra i più aggiornatie...
Continua...
Farmacrazia

"nell'arco di qualche secolo, le società occidentali si sono trasformate da teocrazie in democrazie e da...
Continua...
Cancro: puoi guarire

Esistono davvero tanti malati di cancro guariti con medicine alternative. decine e decine di testimonianze...
Continua...
ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI
LINK ESTERNI
TERRANAUTA TV
Influenza suina: si chiude la nostra campagna
Altri video su TERRANAUTA TV...
ARTICOLI CORRELATI
ULTIMI COMMENTI
gian_paolo ha commentato l'articolo Nucleare e salute, un'altra ragione per dire no
carlo ha commentato l'articolo Quel che resta del Polo
linda maggiori ha commentato l'articolo Latte materno, diossine e Pcb
Simone ha commentato l'articolo Prahlad Jani, l'asceta che si autoalimenta da 74 anni
grazia ha commentato l'articolo Orti urbani: sostenibilità e socialità