Qualche proposta e qualche ricetta di detersivi fai da te


CONDIVIDI: Condividi su Facebook Condividi su Ok Notizie Condividi su Fai Informazione Condividi su del.icio.us Condividi su Twitter Condividi su Digg Condividi su Technorati Condividi su Google

detersivi fai da te
Per la preparazione di detersivi sono necessari pochi prodotti, come limoni, acqua, sale e aceto bianco
Detersivo per piatti fatto in casa

Taglia 3 limoni a rondelle e togli i semini; frullali con 200gr di sale e un po’ d’acqua. Metti la poltiglia in una pentola, aggiungi 100ml di aceto bianco e poco meno di 400ml d’acqua e fai bollire 10 minuti (attenta a che non si attacchi). Una volta freddo mettere il preparato in vasetti di vetro. Se ne usano 2 cucchiai per la lavastoviglie e a piacere per i piatti a mano. Se i piatti a mano sono unti aggiungi del detersivo (ecologico, mi raccomando).

Questo preparato è anche un ottimo anticalcare.In genere l’acqua scolata della pasta o del riso è ottima perché contiene amido, utile a ridurre le quantità di detersivo per piatti. Meglio lavare i piatti subito dopo aver mangiato, quando l’acqua è ancora calda (così risparmi anche energia). Si può fare anche uso del bicarbonato sciolto in acqua calda, e del limone come sgrassante.

Bucato a mano e in lavatrice

Fai sciogliere il sapone di Marsiglia in acqua calda, 50gr per 5 litri di acqua se il bucato è a mano, altrimenti 80 gr per 5kg di bucato in lavatrice (va bene anche direttamente nel cestello). Attenzione: il sapone di Marsiglia deve essere al 100% vegetale. Va bene anche con i delicati.

Ammorbidente

Al momento dell’ultimo risciacquo aggiungi un bicchiere di aceto bianco nella vaschetta del detersivo, oppure una manciata di sale da cucina sciolto in un bicchiere di acqua tiepida, anche direttamente nel cestello.

Detergente universale fai da te

Ricicla una bottiglia a spruzzo da 1/2 litro tipo Glassex e versaci 100ml di alcool etilico (alcool denaturato), 30 gocce di olio essenziale di tuo gusto (si scioglie nell’alcool), e l’acqua distillata fino a riempire la bottiglietta.

Per farne un anticalcare puoi aggiungere al preparato 2 – 3% di acido citrico. Lo usi per lavandini e sanitari, ma attenzione a non usarlo su vetri e superfici delicate.

Anticalcare per lavatrice

20 – 25% di acido citrico e acqua distillata in un contenitore da un litro fanno da decalcificatore d’acqua, cioè da anticalcare, nonché da ammorbidente per la lavatrice (eliminando il calcare, il bucato si ammorbidisce). Usarne 50ml per la lavatrice.

Sbiancante

Immergi i capi di cotone nell’acqua in cui sono state bollite alcune fette di limone, oppure aggiungi un limone senza semi tagliato a metà nel cestello della lavatrice. Per un maggiore risultato ricorri al percarbonato, che è composto in massima parte da pietra calcarea e sale (vedi l’articolo Perborato e Percarbonato al riguardo).

Informazioni e ricette tratte da Minimoimpatto

1 Dicembre 2009 - Scrivi un commento
Ti è piaciuto questo articolo? Cosa aspetti, iscriviti alla nostra newsletter!

E-mail
3 lettori hanno commentato questo articolo:
20/1/10 12:01, laurence ha scritto:
Sono già tre mesi che uso il detersivo per lavastoviglie e ne sono felicissima!...perché non provate?
29/12/09 13:24, Roberta ha scritto:
Attenzione, però, a non usare il bicarbonato su superfici o con indumenti scuri, dato che tende a sbiadirli.
Per gli indumenti colorati, sia chiari che scuri e sia a mano che in lavatrice, l'aggiunta di aceto bianco al detergente, mantiene i colori "vivi".
3/12/09 08:34, annalisa ha scritto:
Mi permetto di suggerire: qualche goccia di olio essenziale (e' tossico, anche se naturale, se usato in forti dosi, usare davvero poche gocce) per profumare detersivi per piatti, bucato, pavimenti, ecc. fatti in casa in questi modi, perche' altrimenti non lasceranno nessun degli odori gradevoli cui siamo abituati..e qualche cucchiaino di bicarbonato in lavatrice migliora in ogni caso il lavaggio (si puo' usare quindi meno detersivo) e fa da anticalcare.