Sicilia… a tutto Gas!

La Sicilia è diventata la piccola Woodstock dei Gas dopo l’incontro avvenuto lo scorso giugno a Petralia Sottana con i rappresentanti di tutti i Gas d’Italia. Ma non finisce qui. Sono tante le proposte e le idee pronte a spiccare il volo per un futuro nuovo, diverso e sostenibile.

CONDIVIDI: Condividi su Facebook Condividi su Ok Notizie Condividi su Fai Informazione Condividi su del.icio.us Condividi su Twitter Condividi su Digg Condividi su Technorati Condividi su Google

di Salvina Elisa Cutuli

gas Km0 spesa
Grazie ai Gas numerose famiglie riescono ad acquistare prodotti freschi a prezzi concorrenziali, visti gli ordini consistenti, preferendo prodotti a “chilometro zero"
Sono diverse le famiglie italiane che hanno deciso di far fronte alla crisi organizzando un nuovo modo di fare la spesa, comprando direttamente dal produttore. Risparmio e qualità dei prodotti sono alcune delle motivazioni principali che hanno portato alla formazione dei Gas – gruppi d’acquisto solidale – grazie ai quali numerose famiglie riescono ad acquistare prodotti freschi a prezzi concorrenziali, visti gli ordini consistenti, preferendo prodotti a “chilometro zero”, cioè della zona in cui vengono coltivati. È così che sono nati i Gas, che ormai costituiscono una realtà rilevante in molte località della penisola.

Da qualche mese sono sbarcati anche nel profondo sud dello stivale riunendosi intorno l’associazione Siqillyàh (dall’antico nome arabo della Sicilia), nata nel marzo 2008 con lo scopo di raccogliere intorno a sé tutte quelle realtà – numerose, ma fino ad allora distanti fra loro – che, non accettando lo status quo esistente, lottano insieme per cercare di costruire un futuro diverso, ognuno nel proprio modo e nel proprio campo.

Gas, maestre elementari, famiglie, ditte di trasporti confiscate alla mafia, associazioni, cooperative del turismo sostenibile, tutti insieme si sono dati la mano per incominciare a percorrere un nuovo cammino irto ma entusiasmante alla ricerca di un futuro nuovo, diverso e sostenibile.

Dal marzo 2008 ad oggi sono state tante le feste, i dibattiti e i forum organizzati per gettare i semi di un nuovo modello di futuro per tutta l’Italia, partendo proprio dalla Sicilia. Tutti i rappresentanti dei Gas si sono incontrati a Petralia Sottana a fine giugno, dove si è svolto il 9° convegno nazionale denominato per l’occasione “lo sbarco dei gas”. Una tre giorni definita da qualcuno la piccola Woodstock dei gas che si spera di migliorare sempre di più.

Per la prossima estate infatti, si pensa di moltiplicare per tre “lo sbarco dei gas”, cioè realizzare incontri ed eventi per tre settimane in tre luoghi diversi. L’obiettivo è smuovere, ancora di più di quanto non si sia riuscito a fare fino ad ora, le coscienze di molti, a cominciare dai bimbi e dalle giovani generazioni che dovrebbero ricevere un’educazione adeguata sull’argomento.

Ma in Sicilia, nell’arco di pochi mesi, di coscienze ne sono state smosse davvero tante. Nuovi mercatini bio sono nati in diverse località, mentre quelli già esistenti come “A Fera bio di Catania” si stanno accrescendo sempre di più diventando un punto di riferimento e un luogo di incontro per aggregazioni e laboratori. In tutte le province della Sicilia si sono formati numerosi ed inaspettati Gas. Naturalmente c’è ancora tanto da fare, ma di certo non mancano coraggio e voglia di fare; un obiettivo imminente è ad esempio la realizzazione di 1000 orti familiari condivisi.

In barba a chi dice che certe cose si possono realizzare solo al nord e che il sud vive ancora in un’arretratezza ancestrale che non permette di svegliare le coscienze di chi ci abita, questa è una chiara dimostrazione che i luoghi comuni non servono a nulla, ma che solo la buona volontà delle persone unita ad una forte consapevolezza possono cambiare il mondo anche laddove sembra un’impresa impossibile.

PER SAPERNE DI PIU' SULL'ARGOMENTO
La decrescita felice

I segnali sulla necessità di rivedere il parametro della crescita su cui si fondano le società industriali...
Continua...
 
19 Novembre 2009 - Scrivi un commento
Ti è piaciuto questo articolo? Cosa aspetti, iscriviti alla nostra newsletter!

E-mail
Arianna Editrice
Macro Credit
Mappa Mondo Nuovo
PAROLE CHIAVE
LIBRI CONSIGLIATI
Il Mondo Secondo Monsanto - DVD

Un film-indagine che ci porta a riflettere sulle basi etiche della nostra società dei consumi: trasparente,...
Continua...
Adesso Basta

Un lavoro, una carriera manageriale invidiabile già a soli 30 anni, una casa di lusso, la possibilità di...
Continua...
La Rivoluzione del Filo di Paglia

Questo libro rappresenta un punto di svolta per riavvicinarsi con occhi fiduciosi e non distruttivi alla...
Continua...
Guida alla Casa Ecologica

Con guida alla casa ecologica paolo bevitori prosegue un percorso iniziato con la pubblicazione dei due...
Continua...
La Terra è Viva

Un testamento ambientale che annoda le radici dell'ecologia moderna con le lontane tradizioni rurali...
Continua...
Manuale Pratico di Ecologia Quotidiana

Vivere in maniera più ecologica in casa, in ufficio, a scuola, per strada: come riciclare, ridurre i rifiuti,...
Continua...
ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI
TERRANAUTA TV
Se avessero voluto venire sarebbero venuti...
Altri video su TERRANAUTA TV...
ARTICOLI CORRELATI
ULTIMI COMMENTI
gian_paolo ha commentato l'articolo Nucleare e salute, un'altra ragione per dire no
carlo ha commentato l'articolo Quel che resta del Polo
linda maggiori ha commentato l'articolo Latte materno, diossine e Pcb
Simone ha commentato l'articolo Prahlad Jani, l'asceta che si autoalimenta da 74 anni
grazia ha commentato l'articolo Orti urbani: sostenibilità e socialità