Mangiare bene e vivere meglio? Non con la nostra dieta tipo...

Osservando i nostri animali di compagnia, cani e gatti, notiamo che sono molto equilibrati a livello alimentare. Anche noi abbiamo questo istinto animale, ma lo abbiamo perso per l'ingestione di cibi senza alcun valore nutritivo, ma anzi tossici per il nostro organismo. Vediamo cosa contengono i nostri amati alimenti quotidiani...

CONDIVIDI: Condividi su Facebook Condividi su Ok Notizie Condividi su Fai Informazione Condividi su del.icio.us Condividi su Twitter Condividi su Digg Condividi su Technorati Condividi su Google

animali
Osservando gli animali notiamo che sono molto equilibrati a livello alimentare
Si avvicinano con sospetto al cibo che gli viene offerto, e lo mangiano solo se non lo ritengono tossico. Non ingeriscono alimenti più dell'indispensabile e se stanno male rimangono a digiuno per tutto il periodo della malattia. Sanno quali erbe utilizzare per depurarsi, e le mangiano solo quando serve. Anche noi abbiamo questo istinto animale, ma lo abbiamo perso per l'ingestione di cibi senza alcun valore nutritivo, ma anzi tossici per il nostro organismo.

Iniziamo la giornata con cappuccino e brioche. Il latte di mucca non è un alimento della nostra specie. E’ ricco di proteine animali che danno acidosi metabolica. Produce alterazione dei batteri saprofiti intestinali (disbiosi) per la lactenina e l'acido rumenico, due sostanze antibiotico simili. Il caffè è ritenuto uno stimolante, ma è un veleno che provoca la secrezione di adrenalina che è poi il vero neurotonico.

La brioche, oltre al frumento raffinato, cui siamo intolleranti, contiene creme, marmellate, panna, cioccolato, tutti alimenti che ci portano all'iperglicemia, che è aumentata dall'adrenalina secreta per l'ingestione di alimenti cui siamo intolleranti, come il caffè, il latte e il grano. In iperglicemia stiamo apparentemente bene per qualche ora, fino alle 10 circa. Dalle 9 alle 11 abbiamo la massima energia dei pancreas che percepisce questa iperglicemia e stimola l'insulina producendo un'ipoglicemia veloce. L’ipoglicemia provoca stanchezza, difficoltà di concentrazione nello studio, asocialità, facendoci commettere errori sul lavoro per disattenzione.

E ci viene una gran fame. Così siamo costretti a bere un altro caffè con lo zucchero raffinato, o un altro cappuccino con brioche, perché abbiamo un "calo degli zuccheri". Andiamo così di nuovo in iperglicemia e riusciamo a rimanere attivi fino all'ora di pranzo. Chi è fortunato mangia a casa e si gusta un piatto di pasta o riso raffinati al sugo o al ragù, bistecca, verdure e frutta, pane e vino. Siamo intolleranti al frumento della pasta e dei pane e, se abbondiamo troppo, anche al pomodoro.

cibo
Come acquisire le capacità e l'istinto degli animali nello scegliere gli alimenti salutari o meno per il nostro organismo?
Il riso raffinato aumenta la stitichezza. La carne aumenta l'acidosi metabolica dei latte mattutino, con l'aggiunta del formaggio grana sulla pasta. Le verdure se non biologiche sono ricche di pesticidi o altri composti chimici tossici per il nostro organismo. Stendiamo un velo pietoso sui disgraziati costretti a mangiare fuori casa, tra tramezzini, panini, pizzette ecc! Alla sera bistecca o formaggio, uova o pesce, (acidosi metabolica), vino, verdure non biologiche, pane.

E peggio ancora la pizza (con birra o coca cola), poiché è l'insieme di tutti gli alimenti tossici, quali frumento, lievito chimico, (disbiosi intestinale), mozzarella, pomodoro. Altri ingredienti aggiunti, a seconda dei gusti individuali, come gli affettati di carne suina, le uova, le patatine fritte, preferite dai ragazzi, i peperoni o le melanzane, il gorgonzola, i funghi, la fanno diventare una bomba alimentare che rimanendo nel nostro apparato digerente per 5 giorni aumenta l'acidosi, le infiammazioni all'apparato respiratorio, le difficoltà digestive come i gonfiori, le eruttazioni e le flatulenze, la disbiosi intestinale, i dolori articolari, le allergie, la stipsi o la diarrea.

Non ho preso in considerazione tutti gli alimenti conservati, come il tonno o la carne in scatola, i preparati sott'olio o sott'aceto, gli yogurt, i surgelati, i gelati e i dolci industriali. In questo modo ci stiamo avvelenando giorno dopo giorno, anzi, più mangiamo alimenti nocivi, per la gratificazione dovuta all'adrenalina secreta, più li desideriamo.

Mangiando invece verdura e cereali (farro, kamut, segale, avena, miglio, mais, orzo e riso), frutta, frutta secca, proteine vegetali quali i legumi, il tofu, il seitan di farro o di kamut, il tutto biologico e integrale, riusciremo a nutrirci in modo corretto depurandoci e acquisiremo le capacità e l'istinto degli animali nello scegliere gli alimenti salutari o meno per il nostro organismo.

Dottor Giovanni Angilé – Tratto da “Biolcalenda”, nr. 8 settembre 2009

PER SAPERNE DI PIU' SULL'ARGOMENTO
Alimentazione Naturale

Lo consigliamo perché è un libro indispensabile per approfondire ed aggiornarsi sui problemi della...
Continua...
Alimentazione e Salute

Un vero e proprio vademecum per impostare su una base consapevole e corretta le nostre scelte...
Continua...
L'Alimentazione Ecologica

I cibi che portiamo quotidianamente sulla nostra tavola contengono spesso pesticidi e conservanti, arrivano...
Continua...
Alimentazione

La pasta e le diete: convivenza difficile? esiste l'alimento-farmaco? bevande alcoliche: quando comincia il...
Continua...
28 Settembre 2009 - Scrivi un commento
Ti è piaciuto questo articolo? Cosa aspetti, iscriviti alla nostra newsletter!

E-mail
5 lettori hanno commentato questo articolo:
1/10/09 09:28, isval ha scritto:
Ciao Terranauta, bel nome, somiglia anche un pò a no? Mi piace. Giusto l'articolo sull'alimentazione di quasi tutto il mondo, le abitudini inculcate da informazioni e cultura sbagliata sono micidiali e devastanti per "l'ottima salute", gran parte di noi si salva per il grande potere di alchimista che ha il nostro Corpo. Le notizie che date sono vere al 100%, ma scarse, è molto peggio. Invito a dare un semplice sguardo al libro "la cucina del diavolo" di un certo Günther Schwab unitamente al libro "Il medico di se stesso" di Naboru Muramoto e per finire "Yoga la Danza della Vita" di giorgio Astolfi e Sakti Tara. Dopodichè spieghiamoci perchè mangiamo male e riempiamo di soldi le tasche dei nostri avvelenatori . . . Non sono uno yogi, sono un ex vegetariano che ha avuto la fortuna di poter fare alimentazione vegetariana equilibrata per circa tre anni e quindi aver beneficiato del grande suo potenziale, depurazione organica, notevole aumento di forza fisica e incredibile resistenza, perdita totale dei sensi di affaticamento, aumento della concentrazione psichica, calma interiore, senso di benessere generale. Perchè ho smesso? E' lunga, la sintetizzo, "stupidita'". Quindi è anche la risposta al perchè mangiamo male, solo per soddisfare un palato ormai viziato da cibi che hanno il potere di soddisfare fortemente il gusto avvelenando però il Corpo, perchè siamo stupidi. Lo sono anch'io, purtroppo, almeno per ora. Ciao a tutti. Isval
30/9/09 16:12, Giorgio ha scritto:
Condivido appieno,si magia anche x abitudine ,non essendoci la neccessità.Mi vien da pensare che ci siano pochi cibi buoni,solo ke trovo cibi biologici molto cari,di questi tempi chi non può, cambia dieta.....grazie<<<<<
30/9/09 07:38, renato 68 ha scritto:
Assolutamente d'accordo su tutto. Sul danno dei cibi raffinati e industrializzati nonche' trattati con pesticidi, conservanti, coloranti, additivi, esaltatori di sapori, ecc. Il dubbio che regolarmente "assale" e': che il "biologico", sara' veramente biologico ? Oppure sara' tutta una bufala ? Gli alimenti biologici sono costosi e, nutrirsi solo di questi prodotti, il portafoglio ne risente. Ovvio che l'assoluta certezza non esiste mai e in nessun caso. Quindi ? Come possiamo salvarci dai supermercati ? Chi ci salvera' dalla morte per avvelenamento da cibo ?
30/9/09 06:56, Lorenzo ha scritto:
Bell'articolo, giustamente sfrontato. Ma a me sembra esagerato (pur da vegetariano) l'attacco alla pasta che, proprio perchè di grano duro,non è raffinata come il riso o il pane bianchi.
Su tutto il resto mi sento di concordare, a pelle. Non sono, infatti, nè un medico nè un nutrizionista.
29/9/09 17:33, Stefania ha scritto:
Quanto siamo ignoranti!
Arianna Editrice
Macro Credit
Mappa Mondo Nuovo
PAROLE CHIAVE
LIBRI CONSIGLIATI
Il Mondo Secondo Monsanto - DVD

Un film-indagine che ci porta a riflettere sulle basi etiche della nostra società dei consumi: trasparente,...
Continua...
La Malattia non Esiste - Una sfida quantistica per la guarigione

Dopo anni di ricerche e pratica clinica l'autrice ha elaborato un metodo terapeutico che integra l'approccio...
Continua...
L'Influenza Suina A/h1n1 e i Pericoli della Vaccinazione Antinfluenzale

Tutto quello che devi sapere per tutelare davvero la tua salute e quella dei tuoi cari: ? l'influenza a/h1n1...
Continua...
Il Mondo Secondo Monsanto

Monsanto è leader mondiale nella produzione degli organismi geneticamete modificati (ogm) ed è una delle...
Continua...
Alimentazione Vegetariana - Teoria e Pratica

Tutto sulla teoria e sulla praticadell'alimentazione vegetariana racchiusoin un volume tra i più aggiornatie...
Continua...
Farmacrazia

"nell'arco di qualche secolo, le società occidentali si sono trasformate da teocrazie in democrazie e da...
Continua...
Cancro: puoi guarire

Esistono davvero tanti malati di cancro guariti con medicine alternative. decine e decine di testimonianze...
Continua...
ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI
TERRANAUTA TV
Influenza suina: si chiude la nostra campagna
Altri video su TERRANAUTA TV...
ARTICOLI CORRELATI
ULTIMI COMMENTI
gian_paolo ha commentato l'articolo Nucleare e salute, un'altra ragione per dire no
carlo ha commentato l'articolo Quel che resta del Polo
linda maggiori ha commentato l'articolo Latte materno, diossine e Pcb
Simone ha commentato l'articolo Prahlad Jani, l'asceta che si autoalimenta da 74 anni
grazia ha commentato l'articolo Orti urbani: sostenibilità e socialità